Ce diaporama a bien été signalé.
Le téléchargement de votre SlideShare est en cours. ×

Soluzione municipio IV genova

Chargement dans…3
×

Consultez-les par la suite

1 sur 5
1 sur 5

Plus De Contenu Connexe

Livres associés

Gratuit avec un essai de 30 jours de Scribd

Tout voir

Soluzione municipio IV genova

  1. 1. Documento di approfondimento della soluzione: Un’Agenda locale per la Valbisagno 1. Descrizione della soluzione La soluzione proposta si compone di diverse azioni trasversali e interdipendenti finalizzate a indirizzare le politiche locali verso il miglioramento della qualità della vita della Comunità che vive e lavora nel Municipio IV Media Valbisagno di Genova. Tale territorio, che occupa la parte mediana della vallata del Bisagno, è fortemente penalizzato da un’urbanizzazione selvaggia del fondovalle, dall’abbandono della zona collinare, da un rischio idrogeologico costante, da notevoli disservizi e dai consueti preconcetti legati al termine “periferia”. La cittadinanza è così esasperata che non coglie neppure le opportunità offerte da un ricco tessuto sociale e da una grande disponibilità di verde periurbano. Fare in modo che i giustificati bisogni dei cittadini abbiano risposte coerenti e, contemporaneamente, che le persone “si sentano bene” nel luogo dove vivono, riconoscendone i pregi e le opportunità, dovrebbe essere lo scopo principale degli Amministratori. L’attuale Giunta Municipale, promotrice di questa soluzione, crede fortemente nella Visione dell’Agenda 2030 e già dall’inizio del proprio mandato ha compiuto quei piccoli passi che la normativa comunale consente per portare gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile al livello locale, inserendone il linguaggio sia nell’azione politica che in quella amministrativa. Un capillare lavoro che ha permesso di attivare la Rete Associativa (di per sé ricca e variegata) durante il difficile periodo del lockdown, nel corso del quale sono state realizzate molte azioni a sostegno della comunità (Progetto “Spesa sospesa”, progetto “Mascherine di Comunità”, progetto “Passeggiate virtuali – la Valbisagno si racconta”). Attualmente si sta operando affinchè Bisogni e Aspettative, individuati finora in maniera eterogenea e casuale, vengano raccolti con criterio, andando a comporre una “ri-lettura” del Territorio composta di Mappature Tematiche, Analisi SWOT, Interviste ecc., frutto di momenti di discussione “dal basso” e realizzati con Metodologie Partecipative. Nel 2021, al termine del mandato politico, si conta di restituire al Territorio non solo un’Agenda Municipale basata su Indicatori Locali di Benessere Equo-Sostenibile, ma anche un rinnovato senso di appartenenza alla Comunità.
  2. 2. 2. Descrizione del team e delle proprie risorse e competenze Il progetto vede il coinvolgimento di diversi Soggetti all’interno dell’Ente “Municipio IV Media Valbisagno”, non solo di parte politica. Collaborano, infatti, a tale stesura Funzionari e Tecnici dipendenti dell’Ente. Le risorse messe a disposizione risultano essere significative, sia a livello quantitativo che qualitativo, sono infatti coinvolti: per la parte politica: il Presidente del Municipio, la Giunta (formata da tre assessori) e la Consigliera delegata allo Sviluppo Economico; Per quanto riguarda la parte tecnico-amministrativa: La Direttrice del Municipio; la Responsabile dell’Area Amministrativa, la Funzionaria e il personale dell’Ufficio Organi Municipali. Tutte queste persone uniscono alla propria competenza professionale una formazione in itinere sugli Obiettivi dell’Agenda 2030. Il lavoro in Team ha consentito ad oggi l’adozione di nuovi strumenti amministrativi (Programma di mandato; Deleghe Assessorili; Patti di Collaborazione; Partenariati di rete; Linee Guida Municipali) e la realizzazione di svariati progetti a sostegno della rete Comunitaria (Festa del Libro e della Lettura, Festa dello Sport, Festa della Terra; Percorso “Storia e memoria”, La Via dei Presepi, il Curricolo Orizzontale di Municipio ecc). La collaborazione tra i diversi soggetti del Team permetterà, in prosecuzione di progetto, la realizzazione di un Documento di Sintesi della realtà attuale del Territorio 3. Descrizione dei bisogni che si intende soddisfare I bisogni espressi e inespressi del Territorio sono molti e variegati. Possono essere così sintetizzati: Bisogni materiali: prevenzione del rischio idrogeologico; manutenzione e cura delle strutture e infrastrutture municipali; riduzione della povertà materiale; migliore fruizione dei servizi socio-sanitari;
  3. 3. rigenerazione degli spazi urbani pubblici e dei manufatti ad uso collettivo; riqualificazione di zone degradate e creazione di spazi di incontro intergenerazionali; cura del verde periurbano e degli spazi verdi destinati all’infanzia cura e rigenerazione degli spazi scolastici Bisogni immateriali Apprendimento lungo tutte le età della vita; Un Sistema Culturale Municipale, comprensivo di tutte le realtà del Municipio; Calendari culturali condivisi; Promozione di percorsi Artistici Azioni a favore del benessere fisico; 4. Descrizione dei destinatari della misura Destinatari della misura sono tutti i cittadini del Municipio (55.000 persone) poiché il progetto è stato redatto nell’intento di “non lasciare indietro nessuno”. Le Azioni specifiche, invece, saranno di volta in volta indirizzate verso il target specifico. Generalmente si tratta di gruppi-target, quali: bambin* e student* persone anziane e/o disabili scuole; comitati spontanei; Associazionismo; comitati spontanei; Cittadini Attivi facenti parte di Comitati spontanei 5. Descrizione della tecnologia adottata L’uso delle tecnologie digitali è limitato ai supporti che permettono la diffusione dei materiali prodotti: durante il lockdown, ad esempio, è stata implementata la comunicazione attraverso i canali digitali e i social. La soluzione proposta, tuttavia, non necessita di particolari tecnologie, ma di un buon supporto mediatico che favorisca l’incontro e il dialogo con la cittadinanza. 6. Indicazione dei valori economici in gioco (costi, risparmi ipotizzati, investimenti necessari) Il progetto può essere realizzato in economia, poichè per la maggior parte si tratta di produrre materiale intellettuale. I costi sono legati all’impiego di Risorse Umane (il personale amministrativo finora ha lavorato perlopiù all’interno del proprio orario di servizio, mentre ai
  4. 4. politici il ruolo stesso comporta l’impiego del proprio tempo a servizio della comunità), all’acquisto di materiale di cancelleria e alle spese legate ai momenti seminariali (trattandosi di un Ente Pubblico, i seminari si tengono in sedi istituzionali) e ai compensi ai relatori, laddove vengano richiesti. In termini economici, quindi, la soluzione proposta è poco costosa; al contrario i benefici economici che possono arrivare da progettazioni di rete mirate al raggiungimento di Obiettivi comuni sono molto alti: attualmente si sta cercando di ottenere finanziamenti per la realizzazione di un’area per le attività psicomotorie dei più piccoli da una Fondazione bancaria. Vincere il bando sarebbe un’ottima occasione per ottenere quei finanziamenti che un Municipio non ottiene mai. 7. Tempi di progetto Il progetto è stato avviato nel 2018 e terminerà a fine 2021. Le tappe che ci separano da tale data prevedono la realizzazione successiva delle seguenti iniziative: • Analisi swot di tutte le Unità Urbanistiche del Municipio; • Mappe Identitarie delle principali comunità in cui è suddiviso il territorio; • Nuovi regolamenti condivisi per l’utilizzo di locali e beni del Municipio da parte della cittadinanza • Banditure Municipali coerenti con gli SdGS • Avvio di un organo consultivo delle associazioni locali • Modifica del titolo delle deleghe assessorili affinchè esse prendano il nome dagli Obiettivi dell’Agenda • Seminari di formazione sui temi dell’Agenda • Completamento delle Passeggiate virtuali in Municipio (15 documentari tematici a fine progetto) • Progettazioni Partecipate per le Aree da recuperare in Piazza Adriatico, Torre Molinari, Ecomuseo dell’Acqua, Nuovo Centro Civico di corso De Stefanis) • Avvio e consolidamento del Nuovo Polo Culturale “Saffi” (biblioteca + Auditorium) • Implementazione dei Patti di Collaborazione per Agricoltura Sociale, Cultura, Rigenerazione urbana, Tutela del verde pubblico

×