Ce diaporama a bien été signalé.
Le téléchargement de votre SlideShare est en cours. ×

Powerpoint 2007, guida riepilogativa per comporre..

Chargement dans…3
×

Consultez-les par la suite

1 sur 19
1 sur 19

Plus De Contenu Connexe

Powerpoint 2007, guida riepilogativa per comporre..

  1. 1. Avanzamen- Avanzamen- to con clic to con clic del mouse del mouse 1
  2. 2. Guida riepilogativa PowerPoint 2007 Il Programma Power Point fa parte di Microsoft Office. Questo il percorso per aprirlo: Start/Programmi/ Microsoft Office/ Microsoft Power Point Segnalo qui uno degli strumenti di Microsoft Office/Microsoft Office Picture Manager che consente la riduzione delle immagini e peso in kb, importante per un’ agevole diffusione in web e che vedremo in dettaglio con apposito tutorial. Cliccate su Microsoft Office PowerPoint (per comodità, in futuro lo chiameremo solo PowerPoint) per aprire il programma e vedremo i primi comandi essenziali. 2
  3. 3. = IL PULSANTE OFFICE/FILE E’ il Pulsante di apertura (sostituisce la voce File) per questa importante schermata, cliccatelo e si aprirà il menu a tendina, a sinistra; Nuovo apre un foglio nuovo; Apri : apre tutte le presentazioni di PowerPoint (PPT e PPS) Salva: è importante, almeno all’inizio, salvare man mano il lavoro fatto , in PPT (Temporaneo) perché può accadere di perderlo cliccando in modo errato; Salva con nome: è l’opzione di salvataggio più comune e comple- ta; una volta salvato, il PPT può essere riaperto tranquillamente per aggiunte o correzioni poi, terminata la presentazione, si salva definitivamente come PPS. Stampa: si può stampare una diapositiva o l’intero PPS; Prepara: consente l’attribuzione del lavoro sull’icona del PPS, la sua proprietà o le parole chiave per individuarlo; Chiude il programma. Si può chiudere anche sul segno X in alto a destra. 3
  4. 4. PAGINA DI APERTURA: BARRA SUPERIORE Questa è la pagina di apertura del programma. Appare evidenziato Home. Home: cliccando su questo comando, come su tutti gli altri, posti sulla barra supe- riore - Inserisci, Progettazione, Animazioni, Presentazione, revisione e Visualizza - si attiva una serie di possibilità; ognuno aprirà la propria barra di applicazioni ed opzioni. Se è la prima volta che aprite il programma PowerPoint 2007, dovrete controllare le impostazioni, per rendervi compatibili, come indicato nella successiva schermata. 4
  5. 5. Verifica compatibilita’ con le varie edizioni di Office Cliccando sul pulsante di office, si apre questa schermata = percorso: File/Prepara Il segno di spunta su Verifica compatibilità deve essere cliccato: questo consentirà al programma di rendere compatibili le sue ap- plicazioni anche alle versioni antecedenti di Office; diversamente alcune diapositive non sarebbero accessibili a quelle versioni: si vedrebbero male o potrebbero mancare del tutto. 5
  6. 6. APRIRE UN PPS ricevuto Prima di cominciare a comporre, può essere utile prendere dimestichezza con i PPS, aprendoli direttamente con il programma PowerPoint, vediamo come: Clic sul pulsante di Office o File), e dalla schermata successiva, clic su Apri. Normalmente i passaggi vengono indicati così: Power Point/File/Apri – significa che dovrete cliccare le voci in successione, perché l’una apre via via le altre. Da Apri/Documenti/cartella … quella in cui avrete salvato il PPS su cui intende-te lavorare o da cui desiderate prelevare, ad esempio, una diapositiva; poi sul- l’immagine, clic destro/salva immagine o salva sfondo/ si apre la vostra car- tella documenti/salva con nome/JPEG (formato comune per le immagini). Ndr: se l’immagine fosse firmata, potrebbe essere coperta da copyright e non potreste utilizzarla per PPS che intendete pubblicare. 6
  7. 7. INIZIARE UN PPS NUOVO Aprite il programma Power Point/ e predisponete il PPS con o senza schema, così: Home appare già cliccato; appare anche a lato in piccolo la prima diapositiva e al centro in grande il foglio di lavoro nuovo, con tratteggiate: schema di diapositiva, utile se si vuole seguirne lo schema o sceglierne altri; in questo caso cliccare su Layout che offre diverse opzioni, basta cliccare nel riquadro. Le tratteggiate fan- no da falsariga ma non si vedranno una volta salvato il lavoro. Cliccare nel riquadro vuoto se si vuole eliminare lo schema, ad esempio per scrivere soltanto o per appli- carvi una immagine su cui scrivere. Per inserire altre diapositive cliccare su nuova diapositiva. 7
  8. 8. INSERIRE IMMAGINI/1 Clic su inserisci e poi clic anche su Immagine: a scelta, può essere una fotografia o una immagine scaricata da in- ternet (attenti ai copyright), da prelevare da una cartella di file/immagini che avrete già predisposto e ridimensionato: la misura ottimale a tutta pagina di PowerPoint è 643x482, formati più grandi appariranno migliori ma peseranno di più e dovrete tenerne conto; clic sul file che desiderate inserire, poi su inserisci e vi apparirà sulla pagina centrale e sulla prima diapositiva a sinistra, che darà una visione d’insieme. Annotazioni: 1- Le immagini vanno ridimensionate per ridurne il peso in kb, perché le presen- tazioni viaggino agevolmente via mail. Un intero PPS, compresa la musica, si aggira tra 1,50 MB a 3 MB in genere, gradito ai vari siti che li pubblicano. Meno pesano e più è semplice farli girare in web. 2- Per il ridimensionamento segnalo il programma Microsoft Picture Manager, (indicato in seconda pagina), facile ed intuitivo: vedrete che non troverete difficoltà ad usarlo. 8
  9. 9. INSERIRE IMMAGINI/2 Come potete vedere dall’esempio qui a fianco, l’immagine deve essere adattata alla diapositiva: cliccandoci sopra si evi- denzieranno i bordi, contrassegnati da pallini bianchi: Puntate il mouse al centro, trascinando, per allargare l’immagine, oppure in alto o in basso; o all’angolo, per adattare mantenendo le proporzioni, ovviamente senza uscire dal bordo della pagina; lo stesso per ridurre. Per eliminare una immagine: clic sini- stro su di essa e Canc di tastiera. Per eliminare l’intera diapositiva: Clic sinistro sulla diapositiva piccola, a sinistra, e poi Canc di tastiera. N.B.: inserite tutte le immagini può essere utile una visione di insieme, da Visualizza (segue) 9
  10. 10. VISUALIZZARE TUTTE LE DIAPOSITIVE Per una visione completa di tutte le diapositive clic su Visualizza e dopo su Se- quenza diapositive e appariranno come nell’esempio qui sotto. Ora si possono scambiare di posizione per trascinamento. Terminati gli spostamenti cliccare su visualizzazione normale. Le diapositive si possono scambiare per trascinamento. Questo il percorso: Visualizza/Sequenza diapositive Clic sull’ immagine e trascinarla dove si vuole ricollocare, l’immagine che già c’è inserita si sposterà automaticamente. 10
  11. 11. INSERIRE IL TESTO/1 Da Inserisci/ Casella di testo/ che apre questa schermata: Proviamo: clic su inserisci e poi su casella di testo e vi apparirà questa casella: Ora puntate il mouse sul quadratino centrale ed allargatela per trascinamento - non importa quanto, potrete sempre adattarla agendo sui pallini - digitate il vostro testo e, quando avrete terminato, un clic fuori dalla casella eliminerà la linea tratteggiata. Se volete spostarla, puntate il mouse su una delle linee, clic sinistro e trascinatela dove volete. 11
  12. 12. INSERIRE IL TESTO/2 Cliccando Inserisci si apre la barra di applicazione di scrittura e diventa come Word, da cui è possibile scegliere corpo, carattere, colore e stile . I caratteri in dotazione sono tanti, tuttavia quelli più moderni potrebbero non essere presenti nel PC ricevente, se di vecchia edizione: in quel caso il programma convertirà il carat- tere non trovato, nel loro PC, in Arial. Un piccolo suggerimento: A volte la voglia di sperimentare porta a fare accostamenti che, su una serie di diapositive, può diventare stancante. Un buon consiglio è mantenere una certa sobrietà, senza esagerare: una scrittura corpo 18 o 20, in un carattere non troppo decorativo, è ben leggibile, specie se a formattazione normale, cioè usando maiuscole e minuscole. In gergo grafico si dice che tutto maiuscolo equivale ad urlare e in effetti, alla lunga risulta fastidioso. 12
  13. 13. Ancora una impostazione, per cambio diapositiva Segnalo qui una sequenza importante: Passa alla diapositiva successiva -e im- mediatamente sotto – con un clic del mouse: apponete il segno di spunta sulla casellina bianca a sinistra, altrimenti le diapositive non scorreranno. Poi, una volta impostato resterà così, finché non lo rimuoverete. Lasciamo da parte, per ora, animazioni , transizioni e stili di progettazione, anche se so che almeno all’inizio incuriosiscono molti, perché occorre conoscere almeno un po’ il programma prima di applicarle, anche per il loro peso, in qualche caso non indifferente, di cui bisognerà tener conto se si vogliono diffondere i propri PPS. 13
  14. 14. INSERIRE UNA COLONNA SONORA O FILE MUSICALE Cliccando su Animazioni si attiva questa barra di applicazioni che permette l’in- serimento sia di transizioni di diapositive animate, sia l’inserimento di una colonna sonora, o file musicale, di sottofondo alle nostre presentazioni, che è quello che ci interessa ora. Formati musicali: Il brano musicale da inserire dovrà essere in wav, nessun altro formato può viag- giare all’interno di PowerPoint: lo sentireste voi ma non si sentirebbe in uscita; per questo esistono diversi programmi che convertono i file musicali da MP3, come si trovano normalmente in web, a wav. Io uso, ad esempio, WavePad, o Sound Forge, perchè permettono anche la riduzione (in peso kb) dei brani, importante per l’alleg- gerimento dell’intera presentazione. 14
  15. 15. INSERIRE UNA COLONNA SONORA/Avanzamento manuale con clic del mouse Da animazioni/nessun segnale acustico/clic sul triangolo piccolissimo, che apre il menu indicato a lato. Alcuni simpatici effetti sono già in dotazione, da speri- mentare se piacciono; Il brano musicale, wav, che intendiamo inserire in sotto- fondo,si applica cliccando sulla casella altri segnali acu- stici, che richiamerà la cartella documenti/cartella file musicali che avremo già predisposto/clic sul file e poi su OK. Sentirete la musica se l’inserimento è riuscito, ma le diapositive cambieranno manualmente, cioè dovrete clic- care ogni volta con il mouse: questo sistema è utile se c’è un testo lungo da leggere e/o se volete farlo secondo i vostri tempi; l’alternativa è l’avanzamento automatico. 15
  16. 16. COLONNA SONORA: PROVA INTERVALLI per avanzamento automatico Posizionatevi sempre sulla prima diapositiva, così la musica inizierà da lì: Clic su Presentazione/Prova intervalli Si aprirà la prima diapositiva a schermo intero con il contatore in alto a sinistra: Il clic del mouse cambierà diapositiva, pertanto dovrete assegnare il tempo ad ogni singola immagine: in genere il tempo che si reputa opportuno per leggere il testo e per vedere l’immagine. In questo modo la musica continuerà e le diapositive si succederanno in automatico. La musica termina all’ultima diapositiva; con l’ultimo clic apparirà l’indicazione della durata del brano: se va bene cliccare SI e dare l’OK, altrimenti clic su No e ricominciare ma, in questo caso, togliete prima il segno di spunta accanto a “usa intervalli provati (immediatamente sotto a prova intervalli), altrimenti non riuscirete a modificarli. 16
  17. 17. SALVATAGGIO PROVVISORIO IN PPT: Inserite le diapositive, il testo e la colonna sonora, manualmente oppure in automatico, il nostro PPS è praticamente finito; possiamo salvare il tutto, ma conviene fare un doppio salvataggio: prima uno provvisorio, come PPT, e poi, quando sarete certi di non dover fare alcuna variazione, uno definitivo, come PPS. Questo tipo di salvataggio in PPT (PowerPoint Temporaneo) permette di fare tutte le varianti possibili, e perciò è consigliabile finché non si è soddisfatti del risulta- to o mentre ci si lavora. Ecco come fare: Da pulsante File/Salva con nome – digitare il nome del file, poi come tipo file, clic sul minuscolo triangolino a lato, che aprirà l’elenco opzioni: clic su Presen- tazione standard di PoerPoint 97-2003 e, infine, su Salva . 17
  18. 18. SALVATAGGIO DEFINITIVO, COME PPS Terminate correzioni, modifiche e quant’altro, possiamo salvare definitivamente, in modo da poter vedere la sequenza con la musica, dall’inizio alla fine, a schermo intero. Dal pulsante File/Salva con nome/ Vs.Cartella di destinazione - si aprirà questa schermata: Sulla casella Nome file/digitare il titolo del PPS ATTENZIONE: l’unica opzione di salvataggio PPS compa- tibile con tutte le versioni di Microsoft Office è questa: Solo presentazione di PowerPoint 97-2003 che appare cliccando su questo triangolino clic su questa opzione e infine, su Salva. 18
  19. 19. RIEPILOGO E QUALCHE CONSIGLIO UTILE - Da Home aprire il numero di diapositive occorrenti; - preparare la copertina che conterrà il titolo; - posizionarsi sulla seconda diapositiva e cominciare ad inserire le immagini già ridimensionate; le misure ottimali sono: 643x482; - scrivere il testo; - inserire la musica posizionandosi sulla prima diapositiva; - assegnare l’intervallo di cambio-diapositive; - salvare spesso il lavoro, e comunque ogni volta che si interrompe, perché chiudendo il programma, andrà perduto tutto il lavoro non salvato; - Salva con nome, come PPT; fare le opportune correzioni se ci sono; - infine salvare con nome, definitivamente quando avrete terminato, come PPS. NB: Conviene aprire una cartella con il nome del PPS, raccogliere lì tutte le immagini che si desidera utilizzare e il file musicale già in wav, così il materiale sarà tutto a portata di mano. Condivido volentieri i miei tutorial e per questo li metto a disposizione gratuitamente ma, nel rispetto del mio lavoro, chiedo cortesemente di non manometterli in alcuna parte, non copiarli, né ripubblicarli senza il mio consenso. Realizzazione, testo e grafica: GiEffebis@alice.it 19

×