Ce diaporama a bien été signalé.
Nous utilisons votre profil LinkedIn et vos données d’activité pour vous proposer des publicités personnalisées et pertinentes. Vous pouvez changer vos préférences de publicités à tout moment.

I diritti della personalità

81 vues

Publié le

Diritto all'identità personale e alla riservatezza; libere utilizzazioni ed esercizio del diritto di critica, cronaca e libertà nell'arte.

Publié dans : Droit
  • Soyez le premier à commenter

  • Soyez le premier à aimer ceci

I diritti della personalità

  1. 1. I DIRITTI DELLA PERSONALITA’ Avv. Gilberto Cavagna di Gualdana 1
  2. 2. 2 Diritto all’identità personale e alla riservatezza art. 2 Costituzione: “La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale” La Corte Costituzionale ha interpretato l’art. 2 stabilendo che, nel novero dei diritti della personalità, siano da ricomprendere: •il diritto all’identità personale, ovvero “l’interesse di ogni persona a non vedere travisato o alterato all’esterno il proprio patrimonio intellettuale, politico, sociale, religioso, professionale, a causa dell’attribuzione di idee, opinioni, o comportamenti differenti da quelli che l’interessato ritenga propri e abbia manifestato nella vita di relazione”, e •il diritto alla riservatezza, ovvero di opporsi alla diffusione non autorizzata di notizie, fatti o informazioni che riguardino la propria sfera intima o vita privata. I diritti della personalità
  3. 3. 3 Specifici diritti della personalità artt. 6, 7, 8, 9 e 10 c.c. e artt. 96 e 97 l.d.A.: diritto sul nome e sull’immagine, attribuiscono il potere di impedire l’uso non autorizzato, da parte di terzi, del proprio nome e della propria immagine. “Il diritto all’immagine di un celebre cantante costituisce un diritto inviolabile della persona tutelato dalla costituzione e dagli artt. 10 c.c. 6 96 l.a., che si estende non solo al ritratto ma anche al complesso di attributi che lo contraddistinguono, quali ad esempio la voce, il timbro vocale, la firma, l’utilizzazione di un sosia o di una machera scenica, la caricatura, nonché la riproduzione di accessori tipici del look del personaggio” (Trib. Milano, 17.07.2014). I diritti della personalità
  4. 4. 4    art. 10 c.c. e art. 97 della l.d.A.: diritto all’onore, ovvero la consapevolezza  della propria dignità, e alla reputazione, ovvero la stima o il riguardo che la  società  nutre  per  un  individuo  [con  tutela  anche  in  sede  penale:  reato  di  diffamazione, ex. art. 595 codice penale).  Giudice Paolo Canessa vs  Figlio del pugile Mitri e della moglie Franco vs “UN PUGNO E UN BACIO”:  “non ricorre un pregiudizio all’onore, alla reputazione o anche al decoro della persona ritratta essendo anzi il personaggio di Fulvia Franco tratteggiato, sia pure in forma necessariamente romanzata… in modo sostanzialmente positivo” (Trb. Roma, 13 maggio 2011). I diritti della personalità
  5. 5. 5   Limiti   Libere utilizzazioni del ritratto    Ai sensi dell’art. 97 l.d.A. non è necessario il consenso della persona ritratta,  quando la riproduzione dell'immagine è giustificata  (i)dalla notorietà o dall'ufficio pubblico coperto,  (ii)da necessità di giustizia o di polizia,  (iii)da scopi scientifici, didattici o culturali, o  (iv)quando  la  riproduzione  è  collegata  a  fatti,  avvenimenti,  cerimonie  di  interesse pubblico o svoltisi in pubblico.  Limite generale: principio di non provocare in ogni caso pregiudizio per l’onore  e la reputazione del soggetto ritratto.  I diritti della personalità
  6. 6. 6   “L’immagine di un cantante celebre può essere utilizzata ex art. 97 l.a. senza il consenso dei suoi eredi in particolare anche quando l’uso corrisponda ad un interesse socialmente apprezzabile alla conoscenza della vita e dell’attività artistica di uno dei personaggi più celebri che hanno caratterizzato la scena musicale del secolo scorso e quando l’utilizzazione avvenga con la rappresentazione di un’opera teatrale che come tale rientra nel concetto di cultura ex art. 97 l.a.; e questa utilizzazione è liberalizzata anche quando abbia finalità non solo di informazione ma anche di lucro”  (Trib.  Milano,  17.07.2014). I diritti della personalità
  7. 7. 7   Diritto di cronaca   Il diritto di cronaca, tutelato dall'art. 21 Cost., può liberamente  manifestarsi e prevalere su quello all'identità personale, ove  ricorrano cumulativamente le seguenti condizioni: I diritti della personalità a) l'utilità sociale della notizia (ovvero:  già  parte  della  “storia”  o  pubblicamente  ritenute  notizie  interessanti,  anche  per  la  notorietà  delle  personalità coinvolte);  b) la verità dei fatti divulgati (storicamente accurati e veritieri; giornalisti e  autori hanno l’obbligo di controllare e dare prova delle loro fonti); c) la forma “civile” dell’esposizione dei fatti e della loro valutazione (non  eccedente  rispetto  allo  scopo  informativo  da  conseguire  e  improntata  a  serena  obiettività,  almeno  nel  senso  di  escludere  il  preconcetto  intento  denigratorio) . 
  8. 8. 8  On.le Bernardo Mattarella (per amicizia con Ciancimino) vs I diritti della personalità
  9. 9. 9   Diritto di critica   Il diritto di critica è inteso come la facoltà per l'autore di un'opera di esprimere  la propria opinione, valutazione o giudizio sui fatti o eventi a cui si riferisce.  Tipica manifestazione dell’esercizio delle libertà di parola e di espressione, ha  meno limiti rispetto al diritto di cronaca; l’unica scriminante che unanimemente  si ritiene applicabile è quella relativa all’interesse pubblico e sociale della critica stessa,  in  relazione  all’idoneità  delle  persone  e  dei  comportamenti  criticati  a  richiamare  su  di  sé  una  comprensibile  e  oggettivamente  apprezzabile attenzione dell’opinione pubblica. I diritti della personalità
  10. 10. 10   Libertà dell’arte   La  libertà  dell'arte,  sancita  dall'art.  33  della  Costituzione,  implica  la  libertà  nella  creazione  di  opere,  a  prescindere  dal  loro  essere  oggetto  o  meno  di  diritti d'autore.  Prevale sui diritti della personalità quando l’opera è solamente ispirata dalla  realtà o dalla storia vera di una persona, ed è quindi un lavoro di fantasia. Al  contrario, ogni volta che l’opera tratti eventi storici e/o fatti reali che vengono  presentati al pubblico in quanto tali, la libertà creativa dell’opera sarà limitata  dal dover presentare un’accurata rappresentazione della realtà. I diritti della personalità
  11. 11. 11

×