Ce diaporama a bien été signalé.
Nous utilisons votre profil LinkedIn et vos données d’activité pour vous proposer des publicités personnalisées et pertinentes. Vous pouvez changer vos préférences de publicités à tout moment.

L'uso del casco CPAP in reparti subintensivi.

Criticità e possibili soluzioni nell'uso del casco CPAP per pazienti in posizione prona in reparti subintensivi.

  • Soyez le premier à commenter

  • Soyez le premier à aimer ceci

L'uso del casco CPAP in reparti subintensivi.

  1. 1. Corsi di aggiornamento OPI 2020 novantiqua multimedia L’uso del casco CPAP in reparti subintensivi criticità e proposte di soluzione dr. Paolo Tentori infermiere area covid Ospedale di Desio
  2. 2. Corsi di aggiornamento OPI 2020 novantiqua multimedia In questo periodo di emergenza i rianimatori propongono spesso l’uso del casco in pronazione anche per pazienti fuori dalla terapia intensiva. Se è evidente il vantaggio terapeutico della manovra la stessa presenta criticità sia per la conformazione dei diversi caschi in commercio (tubi di raccordo a sola pressione), sia per la difficoltosa presenza assistenziale continua al paziente, almeno nelle prime ore, in reparti subintensivi dove il rapporto assistenti/assistiti risulta problematico per la scarsità di perso- nale in questo momento critico.
  3. 3. Corsi di aggiornamento OPI 2020 novantiqua multimedia La presenza del casco in posizione supina non dà problemi di postura par- ticolari mentre, per la mia esperienza i pazienti, soprattutto se anziani, hanno molta difficoltà a mantenere la posizione prona se non per pochi minuti. Questo comporta la presenza continua del personale infermieristico per cambi di posizione.
  4. 4. Corsi di aggiornamento OPI 2020 novantiqua multimedia I caschi hanno un sistema di montaggio dei tubi di entrata ed uscita dell’os- sigeno per lo più a semplice pressione. Mi è capitato di vedere una pazien- te, nel tentativo di cambiare posizione, sraccordare il tubo di entrata, con conseguente sgonfiamento del casco. Se l’infermiere è presente in camera non ci sono particolari criticità, ma in assenza di assistenza la cosa potreb- be essere molto problematica.
  5. 5. Corsi di aggiornamento OPI 2020 novantiqua multimedia Possibili soluzioni al problema: - le case produttrici dovrebbero essere sollecitate a produrre raccordi con una sicurezza a ghiera (tipo quel- la del tappo principale per interventi sul viso del paziente); - la posizione prona, in mancanza di assistenza infermieristica continuativa (almeno per le prime ore) andrebbe va- lutata con attenzione da parte del riani- matore in reparti diversi dalla terapia in- tensiva per i possibili incidenti meccanici come riportati precedentemente. Grazie per l’attenzione

    Soyez le premier à commenter

Criticità e possibili soluzioni nell'uso del casco CPAP per pazienti in posizione prona in reparti subintensivi.

Vues

Nombre de vues

142

Sur Slideshare

0

À partir des intégrations

0

Nombre d'intégrations

2

Actions

Téléchargements

0

Partages

0

Commentaires

0

Mentions J'aime

0

×