Ce diaporama a bien été signalé.
Nous utilisons votre profil LinkedIn et vos données d’activité pour vous proposer des publicités personnalisées et pertinentes. Vous pouvez changer vos préférences de publicités à tout moment.

Classe Dem - Claudio Velardi

Intervento di Claudio Velardi

  • Identifiez-vous pour voir les commentaires

  • Soyez le premier à aimer ceci

Classe Dem - Claudio Velardi

  1. 1. COMUNICAZIONE POLITICA
  2. 2. POLITICA COMUNICATIVA
  3. 3. SOVRANITA' legittimazione rappresentanza populismi CONCORRENZ A media magistratura burocrazia POLITICA AGEND A
  4. 4. Parlamento vs Decretazione Programma vs Cronoprogramma Comunicato stampa vs Twitter Correntismo vs Leadership Partiti vs Staf Sezioni vs Community
  5. 5. Bia sSistema 1: veloce e intuitivo, procede per euristiche, non richiede sforzo cognitivo, non è controllato volontariamente. Sistema 2: non agisce spontaneamente, indirizza l’attenzione verso attività mentali impegnative: operazioni associate ad azioni e scelte che richiedono concentrazione. I bias: errori sistematici di giudizio che commettiamo agendo in automatico: fretta, stanchezza, noia prendono il sopravvento; argomento ignoto; prevalenza emozioni e pregiudizi.
  6. 6. Parzialissima tassonomia dei bias Euristica degli afetti: altera il processo razionale delle decisioni Euristica dell’ancoraggio: valutazioni compiute sulla base di punti di riferimento Euristica della disponibilità: eventi, fatti od oggetti più considerati perché facilmente richiamabili Base rate fallacy: più rilievo ad un’informazione specifica che alla probabilità primaria Belief bias: decisione presa sulla base delle proprie convinzioni Confirmation bias: preferenza alle informazioni che confermano le proprie ipotesi Conjunction fallacy: alcuni eventi rappresentativi considerati più probabili di quanto siano in realtà Framing: evento collocato in un contesto di decisione positivo o negativo Gambler’s fallacy: brevi sequenze casuali considerate come statisticamente rilevanti Hindsight bias: eventi già accaduti considerati più prevedibili di quanto siano in realtà Regression toward the mean: scarsa considerazione della casualità su una serie di eventi Self-serving bias: si attribuiscono i successi a fattori interni o personali e i fallimenti a fattori indipendenti da sé Wishful thinking: tendenza a valutare un evento come più probabile perché maggiormente desiderato ... ... ...
  7. 7. Mediabi as I problemi: tanto più importanti quanto più facilmente si recuperano dalla memoria. Si recuperano più facilmente se i media se ne occupano. I media si occupano di cose che si pensa che interessino al pubblico. Quali temi appassionano di più? Avvenimenti drammatici, personaggi famosi, temi pruriginosi,
  8. 8. Framin g
  9. 9. Framin g
  10. 10. Framin g
  11. 11. Nume ri
  12. 12. Disintermediazion e I mezzi non sono neutrali, sono la tecnologia che usano Chi comunica con chi. I messaggi cambiano con i mezzi I messaggi non sono neutrali Il ricatto del medium (mezzi di difficile reperimento) La forza della condivisione Il palinsesto personale Nuovi stili di vita e nuovi confini spazio-temporali (quello che voglio io, quando e dove voglio io) Le agende pubbliche e private non sono più coincidenti: ora si influenzano vicendevolmente.
  13. 13. Ret i
  14. 14. Leadersh ip

×