Ce diaporama a bien été signalé.
Nous utilisons votre profil LinkedIn et vos données d’activité pour vous proposer des publicités personnalisées et pertinentes. Vous pouvez changer vos préférences de publicités à tout moment.
“Il gruppo G.I.P.O.A.C.O. San Filippo Neri Roma”M.A. MirriM.A. Mirri*, G. Gasparini°, L.R. D’Ottavi^*UOC RADIOTERAPIA° UOC...
Il paziente oncologico del distretto testa-collo, per lacomplessità della patologia e per le implicazioni funzionali,emoti...
SFN(Oncologia)VALLEFIORITA(ORL)PRESIDIOS.ANDREA(RT)…e finalmenteLa gestione integrata delle neoplasie ORL inizia nel 2004 ...
GENNAIO 2009ORL - G.I.P.O.GGRUPPORUPPOIINTERDISCIPLINARENTERDISCIPLINAREPPATOLOGIAATOLOGIAOONCOLOGICANCOLOGICA
ORL- GIPOORL- GIPORadioterapista OncologoOtorinoOncologo medicoAnatomopatologoRadiodiagnostaNutrizionistaFisioterapistaFis...
“RICONOSCIMENTO AMMINISTRATIVO”con apertura di una Agenda EsclusivaAgenda Esclusiva perl’ Ambulatorio multidisciplinare““A...
DATA-BASE condiviso..Maggio 2009..•Raccolta dati clinici e amministrativi,• Elaborazione Statistica•Valutazione dei Risult...
● PRIME VISITE• Discussione della documentazione radiografica e clinica• Visita congiunta• Richiesta Esami per Completamen...
GIPO : Esperienza del S.Filippo Neri01/2009 – 12/2012247 Pazienti valutati80% ha effettuato terapia presso il SFN20% ha ch...
RADIOTERAPIA104 pazientiEtà media 71aaCHIRURGIA162 pazientiEtà media 66 aaGIPO : Esperienza del S.Filippo Neri247 PZ: 01/2...
SEDE del T. prim.GIPO : Esperienza del S.Filippo Neri162 PAZIENTI OPERATILaringe 106Orofaringe 16Cavo orale 15Ghiandole sa...
RTE/ CHT *(CDDP ogni 21gg o settimanale)RTE/Cetux* RTE esclusiva(glottide)14 7 7RTE/CT radicale (14 pz)51%7%14%14%14%vivo ...
RT ADIUVANTE alla CHIR (76 pp)RTE/ CHT(CDDP ogni 21gg o settimanale)RTE/Cetux RTE esclusiva34 2 40RTE/CT adiuvante (34 pz)...
ORL - G.I.P.O.GGRUPPORUPPOIINTERDISCIPLINARENTERDISCIPLINAREPPATOLOGIAATOLOGIAOONCOLOGICANCOLOGICA VANTAGGIVANTAGGISVANTAG...
Ottimizzazione delle procedure di stadiazioneOttimizzazione delle procedure di stadiazione(Appropriatezza dei tempi e di s...
GIPO : VANTAGGIVANTAGGIRiabilitazione oncologica Precoce :Riabilitazione oncologica Precoce : la sinergia conla sinergia c...
Gestione dello stato nutrizionaleGestione dello stato nutrizionaleRISCHIORISCHIOMALNUTRIZIONEMALNUTRIZIONEneineiTumori ORL...
.... nei pazienti affettida patologia ORL …stretta correlazione tragrado di malnutrizione emorbilità e mortalità …Gestione...
GIPO: Ruolo del NUTRIZIONISTANUTRIZIONISTACHIRURGIACHIRURGIAin PRE e POSTOPERATORIOin PRE e POSTOPERATORIO-- aiuta a porta...
Gestione della TossicitàGestione della Tossicità da terapia integrata**da terapia integrata**Reazioni Cutanee da F.Biologi...
• TEAM INFERMIERIESTICO conspecifiche competenze e formazioneb) ATTIVITA’ di counselling MIRATO a istruire paziente efamil...
23Pre-RT24 fr30 fr1 mese dopo la RTImportanza dellaCOLLABORAZIONE MULTIDISCIPLINAREMULTIPROFESSIONALE
Possibilità di considerare ogni caso da diverseprospettive specialisticheDecisioni diagnostico-terapeuticheDecisioni diagn...
La mortalità per trattamento CT-RTdati dalle casistiche istituzionaliStudioStudio CentroCentro ## MortalitàMortalitàArgiri...
– Possibilità di pareri contrastanti (tante tecniche con ugualeefficacia)– Sottrae risorse alle attività di routine (scars...
Conquistare unoConquistare uno “Psicologo Oncologo”“Psicologo Oncologo”per offrire Supporto Specifico fortementeper offrir...
Il gruppo G.I.P.O. A.C.O. San Filippo Neri, Roma
Il gruppo G.I.P.O. A.C.O. San Filippo Neri, Roma
Prochain SlideShare
Chargement dans…5
×

Il gruppo G.I.P.O. A.C.O. San Filippo Neri, Roma

805 vues

Publié le

Il gruppo G.I.P.O. A.C.O. S.Filippo Neri Roma. Relazione del Dott. Mirri.

Publié dans : Santé & Médecine
  • Soyez le premier à commenter

  • Soyez le premier à aimer ceci

Il gruppo G.I.P.O. A.C.O. San Filippo Neri, Roma

  1. 1. “Il gruppo G.I.P.O.A.C.O. San Filippo Neri Roma”M.A. MirriM.A. Mirri*, G. Gasparini°, L.R. D’Ottavi^*UOC RADIOTERAPIA° UOC ONCOLOGIA MEDICA^ UOC OTORINOLARINGOIATRIA
  2. 2. Il paziente oncologico del distretto testa-collo, per lacomplessità della patologia e per le implicazioni funzionali,emotivo-relazionali e sociali connesse all’interventomedico, necessita di una presa in carico multidisciplinare emultiprofessionale, che garantisca adeguate risposte aimolteplici problemi che si presenteranno durante il decorsodella malattia.Perché un Gruppo Integrato nella gestione dei Tumori ORL?
  3. 3. SFN(Oncologia)VALLEFIORITA(ORL)PRESIDIOS.ANDREA(RT)…e finalmenteLa gestione integrata delle neoplasie ORL inizia nel 2004 ..2008RTORL
  4. 4. GENNAIO 2009ORL - G.I.P.O.GGRUPPORUPPOIINTERDISCIPLINARENTERDISCIPLINAREPPATOLOGIAATOLOGIAOONCOLOGICANCOLOGICA
  5. 5. ORL- GIPOORL- GIPORadioterapista OncologoOtorinoOncologo medicoAnatomopatologoRadiodiagnostaNutrizionistaFisioterapistaFisico x Supporto InformaticoTeam Infermieristicoper offrire a ogni paziente la presa in carico più appropriata:Chirurgo PlasticoTerapista del Dolore
  6. 6. “RICONOSCIMENTO AMMINISTRATIVO”con apertura di una Agenda EsclusivaAgenda Esclusiva perl’ Ambulatorio multidisciplinare““AMBULATORIO DEDICATO”ORL-GIPO SettimanaleAMBULATORIO DEDICATO”ORL-GIPO Settimanale(GIOV. 10-13,30)(GIOV. 10-13,30)Diagnosi,Controlli,Stadiazione e Orientamento terapeutico dellepatologie tumorali ORLSPAZIO DEDICATOUna sala ambulatoriale attrezzata : Colonna endoscopica Postazione microotoscopia Riunito Computer
  7. 7. DATA-BASE condiviso..Maggio 2009..•Raccolta dati clinici e amministrativi,• Elaborazione Statistica•Valutazione dei Risultati di Efficacia Clinica e Tossicità
  8. 8. ● PRIME VISITE• Discussione della documentazione radiografica e clinica• Visita congiunta• Richiesta Esami per Completamento della stadiazione• Impostazione del piano terapeutico• Programmazione degli Interventi terapeutici (Chirurgia,Chemio,Radio)• DISCUSSIONE con il Paziente e Familiari della Strategia TerapeuticaAl termine della Visita ad ogni paziente viene consegnata unaRELAZIONE CLINICA SCRITTA per il MEDICO CURANTEsu carta intestata del GIPO● VISITE di CONTROLLO• Raccolta della storia• Controllo delle Indagini Radiografiche di FU• Visita congiunta per Valutazione dei risultati e individuazione di Tox tardive o Recidive• Impostazione dei tempi e modalità del follow up successivo o di ev Terapia delle RecidiveMeeting settimanale
  9. 9. GIPO : Esperienza del S.Filippo Neri01/2009 – 12/2012247 Pazienti valutati80% ha effettuato terapia presso il SFN20% ha chiesto solo un “Secondo Parere”All’Esordio58% stadio INIZIALE42% stadio AVANZATO
  10. 10. RADIOTERAPIA104 pazientiEtà media 71aaCHIRURGIA162 pazientiEtà media 66 aaGIPO : Esperienza del S.Filippo Neri247 PZ: 01/2009 – 12/2012
  11. 11. SEDE del T. prim.GIPO : Esperienza del S.Filippo Neri162 PAZIENTI OPERATILaringe 106Orofaringe 16Cavo orale 15Ghiandole salivari 12Cute 8Ipofaringe 3Ca occulto 2* 66 neoplasie localmente avanzate
  12. 12. RTE/ CHT *(CDDP ogni 21gg o settimanale)RTE/Cetux* RTE esclusiva(glottide)14 7 7RTE/CT radicale (14 pz)51%7%14%14%14%vivo in remissionecompletavivo in remissioneparzialedeceduto per malattiadeceduto per altracausano notizieRT ESCLUSIVA ±CT (28 pp)*Paz. Con T. Orof/Ipof/Laringe in stadio localmente avanzatoGIPO : Esperienza del S.Filippo Neri104 pz trattati con RTRTE/Cetux radicale (7 pz)14%14%14%58%vivo in remissionecompletavivo in remissioneparzialevivo con recidiva localedeceduto per malattia
  13. 13. RT ADIUVANTE alla CHIR (76 pp)RTE/ CHT(CDDP ogni 21gg o settimanale)RTE/Cetux RTE esclusiva34 2 40RTE/CT adiuvante (34 pz)3%6%18%6%3%3%61%vivo in remissionecompletavivo in remissioneparzialevivo con metastasivivo con sec malattiadeceduto permalattiadeceduto per altracausano notizieRT adiuvante (40 pz)67%8%8%17%vivo in remissionecompletavivo in remissioneparzialevivo con metastasideceduto per altracausaGIPO : Esperienza del S.Filippo Neri104 pz trattati con RT
  14. 14. ORL - G.I.P.O.GGRUPPORUPPOIINTERDISCIPLINARENTERDISCIPLINAREPPATOLOGIAATOLOGIAOONCOLOGICANCOLOGICA VANTAGGIVANTAGGISVANTAGGISVANTAGGI
  15. 15. Ottimizzazione delle procedure di stadiazioneOttimizzazione delle procedure di stadiazione(Appropriatezza dei tempi e di scelta delle metodiche)(Appropriatezza dei tempi e di scelta delle metodiche)Inizio trattamenti in tempi ottimali, riduzione delleInizio trattamenti in tempi ottimali, riduzione delleliste di attesa (Intervallo Chir/ end RT:120 gg..‍‍*LC)liste di attesa (Intervallo Chir/ end RT:120 gg..‍‍*LC)Percorsi diagnostico-terapeutici chiari per ilPercorsi diagnostico-terapeutici chiari per ilpaziente e familiari,evitando peregrinazioni , ansie epaziente e familiari,evitando peregrinazioni , ansie estressstressGIPO : VANTAGGIVANTAGGI
  16. 16. GIPO : VANTAGGIVANTAGGIRiabilitazione oncologica Precoce :Riabilitazione oncologica Precoce : la sinergia conla sinergia coni Fisioterapistii Fisioterapisti consente ai pazienticonsente ai pazienti l’inizio della riabilitazione delladeglutizione , della fonazione e motoria già durante il ricoverogià durante il ricoverofavorendo la ripresa fisica e psicologica ed una più rapida dimissioneControllo del DoloreControllo del Dolore:: La collaborazione con ilLa collaborazione con il Terapista delTerapista deldoloredolore riduce le sofferenze “inutili “da esiti chirurgici, medicazioni,riduce le sofferenze “inutili “da esiti chirurgici, medicazioni,riabilitazione , mucositi o reazioni cutanee da chemio/RT.riabilitazione , mucositi o reazioni cutanee da chemio/RT.…con la Legge 38 del maggio 2010 .. Registrare il dolore in cartella einstaurare una apposita terapia ..è diventato un obbligo di legge ..nonsolo un dovere etico ….
  17. 17. Gestione dello stato nutrizionaleGestione dello stato nutrizionaleRISCHIORISCHIOMALNUTRIZIONEMALNUTRIZIONEneineiTumori ORLTumori ORLABITUDINI : FUMO ,ALCOLTUMORE : Disfagia,DoloreChirurgia: - difficoltà masticazione,- disfagia con difficoltà deglutizione- rischi di aspirazione del bolonelle vie respiratorie.Chemioterapia : - Alterazioni del gusto- Nausea, vomito- Anoressia- Mucositi labbra, cavo-oralefaringe e esofagoTTEERRAAPPIIEERadioterapia: - mucosite, stomatite- xerostomia- ageusia, disgeusia- scialorrea- disfagia
  18. 18. .... nei pazienti affettida patologia ORL …stretta correlazione tragrado di malnutrizione emorbilità e mortalità …Gestione dello stato nutrizionaleGestione dello stato nutrizionale*I trattamenti*I trattamenti farmacologici efarmacologici echirurgicichirurgici risultanorisultano più efficacise sono accompagnati da unase sono accompagnati da unaterapia nutritiva corretta.terapia nutritiva corretta.*National Cancer Institute,www.cancer.gov……qualsiasi intervento atto amigliorare lo stato dinutrizione ..aumenta anchel’aspettativa di vita.
  19. 19. GIPO: Ruolo del NUTRIZIONISTANUTRIZIONISTACHIRURGIACHIRURGIAin PRE e POSTOPERATORIOin PRE e POSTOPERATORIO-- aiuta a portare più rapidamente il paz all’interventoaiuta a portare più rapidamente il paz all’intervento- favorisce la ripresa post-operatoria- riduce le degenze p.o.- prepara alle terapie adiuvantiDurante la RTDurante la RT±CT±CT- Migliora la tolleranza evitando SOSPENSIONISOSPENSIONI- Velocizza il recupero delle Tossicità- Riduce il rischio di InfezioniPRIMA dell’INIZIO della RT/CT:PRIMA dell’INIZIO della RT/CT:-Rilevazione peso corporeo-Rilevazione peso corporeo-Valutazione dell’assetto nutrizionale del paziente-Valutazione dell’assetto nutrizionale del paziente-Azotemia-Glicemia-Creatinina.-Emocromo-Proteine totali-Albumina-Prealbumina-Elettroliti-Transaminasi-Esame urineDURANTE IL TRATTAMENTODURANTE IL TRATTAMENTO:-Valutazione settimanale del peso corporeo-Valutazione settimanale del peso corporeoINTERVENTI PRECOCITERAPIA di SUPPORTO(Anti nausea,Antidolorifici,Steroidi)COUNSELLING NUTRIZIONALEPazienti e FamiliariSUPPORTO NUTRIZIONALEIntegratori x OSSNG,PEG ,NUTRIZIONE PARENTERALE
  20. 20. Gestione della TossicitàGestione della Tossicità da terapia integrata**da terapia integrata**Reazioni Cutanee da F.BiologiciRash AcneiformeDermatite erosivaDesquamazione umida e croste
  21. 21. • TEAM INFERMIERIESTICO conspecifiche competenze e formazioneb) ATTIVITA’ di counselling MIRATO a istruire paziente efamiliari su :- procedure di igiene (lavaggio mani e bende)- a procedure di igiene locale(come medicare la zona lesa)-riduzione degli stress fisici nelle aree trattate- tipo di indumenti e tessuti (Dermasilk)a)a) PROTOCOLLI TOPICI MIRATIPROTOCOLLI TOPICI MIRATI- PREPARAZIONE della CUTE (Creme Altamente idratanti)PREPARAZIONE della CUTE (Creme Altamente idratanti)- DETERSIONE (Det.x Affinità o soluzione fisiologica o soluzioni galeniche)DETERSIONE (Det.x Affinità o soluzione fisiologica o soluzioni galeniche)- MEDICAZIONI specifiche a base di Poliuretano e Gel a base di SucralfatoMEDICAZIONI specifiche a base di Poliuretano e Gel a base di Sucralfato(Eff.adsorbente,Antibatterico)(Eff.adsorbente,Antibatterico)GIPO: Ambulatorio Infermieristicoper la cura delle Reazioni CutaneeNON INTERROMPERE LA RT ove POSSIBILE !!
  22. 22. 23Pre-RT24 fr30 fr1 mese dopo la RTImportanza dellaCOLLABORAZIONE MULTIDISCIPLINAREMULTIPROFESSIONALE
  23. 23. Possibilità di considerare ogni caso da diverseprospettive specialisticheDecisioni diagnostico-terapeuticheDecisioni diagnostico-terapeutichecondivise…….condivise……. Condivisione delleCondivisione delle ResponsabilitàResponsabilitàRiduzione della variabilità dei comportamentiRiduzione della variabilità dei comportamentiprofessionali (Uniformare i trattamenti ,aderenza alleprofessionali (Uniformare i trattamenti ,aderenza alleLG,possibilità di partecipare a Studi multicentrici)LG,possibilità di partecipare a Studi multicentrici)GIPO : VANTAGGIVANTAGGIFollow up integratoFollow up integrato (si evitano esami ripetuti,esami inutili)(si evitano esami ripetuti,esami inutili)
  24. 24. La mortalità per trattamento CT-RTdati dalle casistiche istituzionaliStudioStudio CentroCentro ## MortalitàMortalitàArgiris 2004Argiris 2004 ChicagoChicago 324324 9.3%9.3%Nguyen 2004Nguyen 2004 DallasDallas 5555 9,1%9,1%Adelstein 2006Adelstein 2006 ClevelandCleveland 222222 14%14%Merlano 2008Merlano 2008 CuneoCuneo 155155 6.4%6.4%9.3%9.3%14%14%10%10%2302303 studi3 studiRTOGRTOGMachtay 2008Machtay 2008Machtay et Al. JCO 2008Il” Problema Grave “ viene gestito meglio da un Gruppounito ,compatto e concorde!!!
  25. 25. – Possibilità di pareri contrastanti (tante tecniche con ugualeefficacia)– Sottrae risorse alle attività di routine (scarsità delpersonale)– Parlare anche di “complicanze e insuccessi”– Accettare la discussione ed il dialogo– Rinuncia del “primato” in virtù di un trattamentoottimaleGIPO : SVANTAGGISVANTAGGI
  26. 26. Conquistare unoConquistare uno “Psicologo Oncologo”“Psicologo Oncologo”per offrire Supporto Specifico fortementeper offrire Supporto Specifico fortementechiestochiesto dai pazientidai pazienti e fortemente necessarioe fortemente necessarioanche per il personale sanitario…anche per il personale sanitario…Migliorare la nostraMigliorare la nostra offertaofferta didiriabilitazioneriabilitazione per la Deglutizione e diper la Deglutizione e diFonazione…..Fonazione…..GIPO : OBIETTIVI FUTURIOBIETTIVI FUTURI

×