Ce diaporama a bien été signalé.
Nous utilisons votre profil LinkedIn et vos données d’activité pour vous proposer des publicités personnalisées et pertinentes. Vous pouvez changer vos préférences de publicités à tout moment.
30 
ESERCIZIARIO DELLA PALLAVOLO 
PALLEGGIO 
29 
DESCRIZIONE 
Palleggio di controllo sopra la testa, eseguo una capovolta ...
76 
ESERCIZIARIO DELLA PALLAVOLO 
BAGHER (A COPPIE) 
98 
Esercizio 
DESCRIZIONE 
Bagher a coppie con partenza da seduto. U...
99 
ESERCIZIARIO DELLA PALLAVOLO 
BATTUTA/RICEZIONE 
137 
Esercizio 
DESCRIZIONE 
Battuta e ricezione a coppie per accoppi...
121 
ESERCIZIARIO DELLA PALLAVOLO 
ATTACCO 
168 
Esercizio 
DESCRIZIONE 
Tip (pallonetto) a giro in quaterna. Si tratta di...
154 
ESERCIZIARIO DELLA PALLAVOLO 
MURO 
217 
Esercizio 
DESCRIZIONE 
Esercizio di traslocazioni e salto a muro. A si posi...
169 
ESERCIZIARIO DELLA PALLAVOLO 
DIFESA 
239 
Esercizio 
DESCRIZIONE 
Difesa alta a una e due mani. Anche le tecniche di...
Esercizi pallavolo palleggio bagher battura ricezione attacco difesa
Prochain SlideShare
Chargement dans…5
×

Esercizi pallavolo palleggio bagher battura ricezione attacco difesa

49 122 vues

Publié le

Eserciziario della pallavolo
Mauro Marchetti
http://www.calzetti-mariucci.it/shop/prodotti/eserciziario-della-pallavolo-352-esercitazioni-per-la-costruzione-di-sedute-di-allenamento-originali-ad-ogni-livello

Publié dans : Sports

Esercizi pallavolo palleggio bagher battura ricezione attacco difesa

  1. 1. 30 ESERCIZIARIO DELLA PALLAVOLO PALLEGGIO 29 DESCRIZIONE Palleggio di controllo sopra la testa, eseguo una capovolta o una rullata dopo ogni palleggio di spostamento. 1 2 3 4 Esercizio Livello Mini e Under 12 30 Esercizio DESCRIZIONE Palleggio di controllo sopra la testa, faccio rimbalzare il pallone a terra dopo ogni palleggio e velocemente mi sposto sotto e riprendo la posizione per un nuovo palleggio di controllo sopra la testa. Livello Mini e Under 12 31 DESCRIZIONE Palleggio a coppie. Si presta a una miriade di varianti ed è possibile allenarsi anche senza un campo e una rete. Si può sfruttare anche con palla medica da 1-2 kg. Esercizio Livello Mini e Under 12 VARIANTI • Con controllo sopra testa. • Con controllo giro sopra la testa, mi giro di 90° ed eseguo palleggio rovesciato. • Con bagher di controllo sopra la testa e palleggio al compagno. • Con spostamento laterale dopo ogni palleggio.
  2. 2. 76 ESERCIZIARIO DELLA PALLAVOLO BAGHER (A COPPIE) 98 Esercizio DESCRIZIONE Bagher a coppie con partenza da seduto. Un giocatore A, è seduto su una panchina (meglio bassa) con le ginocchia posizionate oltre la punta del piede (i piedi vanno sotto la panchina). Le braccia a 90° con il busto ed il busto inclina-to in avanti. Il compagno B lancia la palla in avanti costringendo A ad alzarsi e spingere in avanti con le caviglie senza alzarsi verso l’alto. B può lanciare la palla con diverse traiettorie. 99 Esercizio DESCRIZIONE Bagher a coppie da battuta sul muro. A, posto alle spalle di B, batte contro il muro di modo che la palla rimbalzi davanti a B. B riceve la battuta lanciata da A. A A VARIANTE (PIÙ SEMPLICE) A posto davanti a B, batte sul muro di modo che il rimbalzo sorpassi A e cada alle sue spalle per la ricezione di B. 100 Esercizio DESCRIZIONE Bagher da battuta con cambio di direzione. A batte in B’. B parte dai 4 m ed arretra per poi ricevere la palla battuta da A in B’. B’ B A
  3. 3. 99 ESERCIZIARIO DELLA PALLAVOLO BATTUTA/RICEZIONE 137 Esercizio DESCRIZIONE Battuta e ricezione a coppie per accoppiamento. A batte in zona 6 da diverse posizioni: A, A’ o A’’. B e C, posti sulla linea dei 3 metri nel campo avversario, sul tocco di palla di A indietreggiano incrociando le loro discese. Obiettivo: chiamare ”mia” prima che la palla abbia attraversato la rete. P1 può fermare la palla e passarla ad A oppure alzare a P2. C A’’ A A’ P1 B Limite entro cui chiamare MIA P2 NB: Più vicino a rete è A, più l’esercizio sarà difficile perché resterà meno tempo a B e C per chiamare ”mia”. Più vicino è A, più facile però potrebbe essere la lettura della traiettoria se A, il battitore, serve una palla lenta o bat-tuta dal basso. 138 Esercizio DESCRIZIONE Battuta e ricezione a coppie per accoppiamento in visione periferica. Come il precedente, ma B e C partono dalle righe laterali e devono spostarsi in passo spinta laterale verso il lato opposto del campo in visione periferica senza scontrarsi con il compagno, e nel frattempo devono osservare il battitore A, valutare la traiettoria e chiamare ”mia”. A A’ C A’’ P B Limite entro cui chiamare MIA
  4. 4. 121 ESERCIZIARIO DELLA PALLAVOLO ATTACCO 168 Esercizio DESCRIZIONE Tip (pallonetto) a giro in quaterna. Si tratta di un esercizio molto carino e molto facile, utile per allenare i giocatori al pallonetto in maniera divertente. A passa la palla a B, il quale alza vicino a rete. A esegue il caricamento d’attacco e poi manda a C la palla con un pallonetto solo di polso. C appoggia a D e va a fare lo stesso su B, che nel frattempo si è scambiato con A. Dopo il pallonetto di C, anche D si scambierà per ricevere il pallonetto questa volta di B. A giro, continuato. A D B C NB: Mantengo da anni la dicitura di “tip” per identificare il pallonetto perché è molto più veloce da dire e molto più rapida da associare. Inoltre si presta benissi-mo ad eventuali suggerimenti in gara ai propri atleti sia per la velocità sia per l’incomprensione delle associazioni da parte degli avversari. 169 Esercizio DESCRIZIONE Tip (pallonetto) corto o lungo a giro con muro. Allenatore alza la palla da sotto rete in zona 4, ma decide se alzarla giusta o volutamente corta. I giocatori sono disposti in fila: A va ad attaccare ed asseconda la palla eseguendo un colpo in tip su obiettivi prefissati. Con palla in zona 4, pallonetto dietro al muro vicino la riga laterale sui 2 m o pallonetto spinto (va bene anche un palleggio saltato a due mani) in zona 1 sull’angolo. Con palla corta alzata in zona 3-4, pallonetto stretto in diagonale sui 2 m in zona 4 vicino alla riga laterale o, soprattutto se la palla è staccata, pallonetto o palleggio spinto nell’angolo di zona 5 vicino alla riga. Chi ha attaccato la palla va poi a raccogliere il pallone e si rimette in fila. A giro, da fare sia da zona 4 che da zona 2. M ALL. NB: Al di là del pallonetto negli angoli, è importante abilitare il giocatore a: modifi-care la rincorsa in caso di palle alzate corte, casomai aggiungendo una fase di volo in avanti; abituare il giocatore ad assecondare la palla quando è corta, invece di finire sotto la palla con la mano per poi ottenere un attacco verso l’alto; insegnare ai più piccoli come essere offensivi anche con palle alzate non perfettamente. Livello Under 13
  5. 5. 154 ESERCIZIARIO DELLA PALLAVOLO MURO 217 Esercizio DESCRIZIONE Esercizio di traslocazioni e salto a muro. A si posiziona davanti a P1 il quale esegue un palleggio di controllo sopra la testa e poi invia la palla a P2. A esegue un salto a muro sul palleggio di controllo (rispettando il timing successivo alla visione della traiettoria), e poi scende e corre traslocando in A’ per posizionarsi di fronte a P2 che esegue a sua volta un palleggio di controllo sopra la testa e poi rimanda la palla a P1. A giro, dopo un tot. di ripetizioni, A esce ed entra B. P1 P2 A A’ NB: Se vuoi rendere più semplice l’esercizio, chiedi ad A di saltare contempora-neamente al palleggio di P1 e di P2, di modo da fissare un timing ed una abilità temporale: saltare in un momento preciso. Se vuoi renderlo più complesso puoi dire a P1 e P2 che sono liberi di eseguire 1 o 2 palleggi di controllo sopra la testa, o anche di ri-passarla. A sarà quindi costretto a stare molto concentrato, non sapendo se dovrà saltare o traslocare (come nel muro in lettura). A’ A A’ ALL 2 1 7 VARIANTI Allenatore può chiamare a voce la palla che attaccherà per automatizzare il con-cetto numero-palla in A. Puoi sistemare 2 giocatori rispettivamente in zona 2-3 e 3-4 e, nel caso di chiamata di 2 o di 7, lanciare loro la palla affinchè, sempre da in piedi sopra al plinto, la attacchino col reale tempo della palla. Puoi aggiungere due giocatori in zona 2 e 4 ad aiutare A nel muro in assistenza delle palle 2 e 7. 218 Esercizio DESCRIZIONE Esercizio di accoppiamento a muro a secco. Allenatore è posizionato sopra una pedana o un plinto dall’altra parte del campo in zona 3. A gli sta di fronte a muro in zona 3. Allenatore può attaccare un primo tempo in 3, può spostarsi e simulare un attacco in zona 2-3 ovvero una 2, o spostarsi di un metro verso zona 3-4 e simulare un attacco in 7. A deve seguirlo a specchio ed andare a murare i palloni attaccati dall’Allenatore.
  6. 6. 169 ESERCIZIARIO DELLA PALLAVOLO DIFESA 239 Esercizio DESCRIZIONE Difesa alta a una e due mani. Anche le tecniche di difesa alta a una e due mani ritengo siano da allenare specificatamente, perché in un volley dove si vince e si perde per 1 punto, credo che quel punto non vada perso per una dife-sa alta. Io alleno 3 tipi di palloni: • colpo “Marchetti”: si effettua sopra la testa unendo le mani con i polsi e le dita unite lasciando un vuoto dentro come se si avesse una pallina da tennis dentro le mani (questo per aumentare la superficie, evitare il fischio di doppia ed ottenere una superificie quasi piana che permette un’ottima precisione). Ottimo anche nel beach volley per ovviare alla impossibilità di palleggiare. Gli ho dato il mio nome perché non l’ho mai visto fare e ritengo che sia una tecnica molto più efficace e precisa delle altre improvvisate che si vedo-no in giro (nel beach volley un colpo simile si chiama il buddha o tomahawk). • alto sopra la testa con una mano, dopo arretramento, con la mano aperta e il polso piegato come se fosse una battuta corta, utilissimo quando una palla prende il muro e sta per scavalcare tutta la difesa. • difesa a un braccio tipo tennis di istinto e difesa “chicken wing” (ala di pollo), dalla posizione di bagher non si fa a tempo ad aprire le braccia o ruotare il bacino che la palla ci colpisce appena sotto la spalla, così l’unica soluzione è alzare il gomito tipo “ala di pollo”. 240 Esercizio DESCRIZIONE Bagher teso a coppie. Questo più che un tipo di difesa è un esercizio prope-deutico molto utile però per instillare la posizione difensiva bassa e la spinta delle spalle con il piano inalterato, con il busto inclinato e le braccia praticamen-te perpendicolari al terreno. Il bagher si effettua a coppie, la palla non deve avere pancia: ciò significa che va spinta molto, e quindi affinchè l’esercizio riesca, è necessario anticipare il movimento con le spalle ed aggredire la palla. NB: Può essere utile fare l’esercizio sotto la rete da volley, così si è sicuri che la palla sarà tenuta bassa!

×