Ce diaporama a bien été signalé.
Nous utilisons votre profil LinkedIn et vos données d’activité pour vous proposer des publicités personnalisées et pertinentes. Vous pouvez changer vos préférences de publicités à tout moment.

Governare con la rete e con le persone di Gianni Dominici

Presentazione del Manifesto dell'Opengovernment all' IGF 2010

  • Identifiez-vous pour voir les commentaires

  • Soyez le premier à aimer ceci

Governare con la rete e con le persone di Gianni Dominici

  1. 1. Governareconlareteeconlepersone Gianni Dominici 1 Governare con laGovernare con la reterete ee con lecon le personepersone Gianni DominiciGianni Dominici g.dominici@forumpa.it
  2. 2. Governareconlareteeconlepersone Gianni Dominici 2 Il rischio delIl rischio del determinismodeterminismo tecnologicotecnologico La tecnologia, in Italia, non ha avvicinato in modo sostanziale i cittadini ai loro governanti E-government, e-partecipation, e-democracy sono stati spesso interpretati come progetti calati dall’alto Sui servizi internet pochissima attenzione all’usabilità, all’accessibilità, all’analisi dei bisogni, al feedback degli utenti, al rischio di Digital Divide
  3. 3. Governareconlareteeconlepersone Gianni Dominici 3 I cittadini alI cittadini al centrocentro Sono paesi con una profonda tradizione di ascolto, di coinvolgimento del pubblico nella gestione della cosa pubblica basata su principi, regolamenti e metodologie concrete che, nel loro insieme, hanno contribuito a creare una solida cultura partecipativa. Perché in altri paesi la tecnologia è riuscita a promuovere la partecipazione quando in Italia, invece, ci troviamo davanti ad una rivoluzione incompiuta?
  4. 4. Governareconlareteeconlepersone Gianni Dominici 4 Governare con le personeGovernare con le persone La partecipazione attiva è un diritto e un dovere civico di ogni cittadino. L’Open Government si propone di creare le condizioni organizzative, culturali e politiche affinché ogni cittadino abbia il diritto di contribuire a creare progetti per il cambiamento, di trasformazione democratica e di modernizzazione della società italiana.
  5. 5. Governareconlareteeconlepersone Gianni Dominici 5 Quale modello organizzativo?Quale modello organizzativo? Il castello Logica burocratica e gerarchizzata Il divieto di FB, i tornelli Privati come fornitori Cittadini come utenti La rete Una logica orizzontale, in grado di coinvolgere i diversi attori Civic Hacking Privati, cittadini non profit come partner
  6. 6. Governareconlareteeconlepersone Gianni Dominici 6 DalDal CastelloCastello allaalla ReteRete Un nuovo modello operativo basato: sugli obiettivi da raggiungere piuttosto che sulle procedere; sulla crescita di nuove competenze interne, soprattutto inerenti al project management (come scrive Eggers, si tratta di effettuare la transizione da "rematori" a "timonieri"); sulla partecipazione civica alla creazione di valore pubblico.
  7. 7. Governareconlareteeconlepersone Gianni Dominici 7 Governare con laGovernare con la reterete La Pubblica Amministrazione deve far riferimento a un modello organizzativo che abbandoni la logica verticale a favore di una orizzontale, in grado di coinvolgere i diversi attori pubblici, privati e del non profit, nella progettazione e gestione dei servizi. Tale obiettivo può essere perseguito attraverso il riconoscimento e la promozione delle reti e delle connessioni sociali e il governo di processi decisionali inclusivi e di progettazione partecipata
  8. 8. Governareconlareteeconlepersone Gianni Dominici 8 GrazieGrazie dell'attenzionedell'attenzione Questa presentazione, nelle sue parti originali, è coperta da licenza Creative Commons Attribuzione, Non commerciale, Condividi allo stesso modo http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/it/legalcode

×