Ce diaporama a bien été signalé.
Nous utilisons votre profil LinkedIn et vos données d’activité pour vous proposer des publicités personnalisées et pertinentes. Vous pouvez changer vos préférences de publicités à tout moment.

Lifecoachdesign

2 004 vues

Publié le

La metodologia di lifecoachdesign

Publié dans : Design
  • Soyez le premier à commenter

Lifecoachdesign

  1. 1. lifecoachdesign®
  2. 2. lifecoachdesignLifecoachdesign è una metodologia.Nata come sintesi degli studi modernidi psicologia e di architettura di interni,lifecoachdesign® ha lo scopo di creareun ambiente che supporti il clientenel raggiungimento dei suoi obiettivi,adattando lo spazio al suo modo diragionare.
  3. 3. perche si chiama così?Il progetto prende forma attraversoun percorso con il cliente che ha moltipunti in comune con il coaching: ilcliente decide di rendere il momentodella creazione degli spazi in cui vivereo lavorare un momento che sia anche dirinnovamento personale e di avvio versoobiettivi importanti.
  4. 4. la ragione crea la formaIl design di interni, che sia per usoabitativo o di lavoro, è di solito realizzatocon criteri che rispondono a esigenzenote, principalmente estetiche da un latoe pratiche/ergonomiche dall’altro. Nelcaso del lifecoachdesign, basato sullasinergia fra architettura e psicologiamoderna, è la mente del cliente checrea la forma, non solo quella delprogettista.
  5. 5. lo spazio e la menteIl sistema di interni di solito è associatoad altri sistemi, tra i quali la cultura,la religione, l’ergonomia, il feng shuiecc. Lifecoachdesign collega lo spaziocon il sistema di organizzazioneinterna individuale, e mira a creare unambiente che rivela e supporta i valoridella persona, i suoi punti di forza e lestrategie di successo.
  6. 6. posizionamento di lifecoachdesignI rami di psicologia collegati spieganocome funziona il sistema individualedell’informazione (percepire-esprimere).Studiano inoltre il sistema dei valori, ilmodo personale di prendere le decisionie le proprie strategie vincenti. Alcunetecniche ispirate a quel campo vengonoapplicate nella metodologia.
  7. 7. il collegamento psicologia-designsta nell`applicare all`esterno la strutturainterna della personalità attraverso icodici delle informazioni che arrivano dainostri 5 sensi (colore, tonalità, misure,ritmo, texture...), dando attenzione aipunti forti, allo sviluppo e alla crescitapersonale.
  8. 8. il sistema di percezioneLa percezione è definibile come unafunzione psicologica che interpreta i datisensoriali al fine di conferire a questiuna configurazione dotata al significato.
  9. 9. gli effetti del supporto esternoUna caratteristica si rinforza quandol’attenzione è rivolta verso di lei.Creando un flusso di informazionie percezioni сhe supporti e tengain evidenza i lati forti del soggetto,l’ambiente può rinforzare i risultatidel lavoro interiore della persona estimolare ulteriormente la sua crescita elo sviluppo.
  10. 10. novità del metodoGli elementi del mondo interno di unapersona e quelli relativi ai suoi codiciinteriori delle strategie per il successo(inclusi punti di forza, visione, obiettivi,etc) sono identificabili anche attraversotecniche specifiche e possono esseremanifestati e descritti all’esternodandogli una forma e un’apparenza congli strumenti del designer.
  11. 11. individuale e per il gruppoLa metodologia è applicabile siaindividualmente che nell`ambito digruppi che condividono gli stessiobiettivi. Nel caso del gruppo ci sifocalizza sugli obiettivi comuni facendoleva anche sui punti di forza individuali.
  12. 12. le fase di lavoro sul progettoLa 1 e la 2 fase anticipano e integranola fase di progettazione concettuale didesign tradizionale.
  13. 13. la prima faseIl lavoro del coach, che aiuta una per-sona a chiarire i suoi obiettivi di lungotermine e le motivazioni, e raccoglie leinformazioni che servono per la secondafase.
  14. 14. la seconda faseSi sviluppano le informazioni raccolte,in modo da ottenere uno schema chepermette la loro applicazione nellospazio tridimensionale. Attraversodifferenti tecniche queste informazionivengono associate a materiali, colori,texture etc. andando così a costruiredelle mappe di applicazione intermedieche, una volta verificate con il cliente,saranno utilizzate come base per ilprogetto finale.
  15. 15. la terza faseIl concetto viene sviluppato da unarchitetto, il ruolo del quale è quellodi aggiungere estetica e stile e diorganizzare lo spazio in un modoprofessionale, seguendo lo schema dilifecoachdesign.
  16. 16. lo stile e il lifecoachdesignLifecoachdesign lascia al progettista lalibertà di esprimere il concetto seguendolo stile preferito.
  17. 17. il risultato finaleIl progetto finale può risultaredifficilmente distinguibile da uno“standard” per una persona che nonsia ne’ il designer ne’ il cliente stesso,ma per quest’ultimo il risultato èquello di mettere in luce e visualizzarecostantemente i propri punti forti e ipropri obiettivi principali, e di ottenereun supporto continuo verso la crescitapersonale e il raggiungimento degliobiettivi stessi.
  18. 18. la situazione correnteE una metodologia nuova e in continuosviluppo. Sono previste attivitàdi ricerca al fine di continuare adaffinarla e verificare gli effetti della suaapplicazione.
  19. 19. contattiDavsar-Design SRL20121 piazza Belgioioso 2Milano, Italiatel +34 345 5075015info@lifecoachdesign.itwww.lifecoachdesign.it

×