Ce diaporama a bien été signalé.
Nous utilisons votre profil LinkedIn et vos données d’activité pour vous proposer des publicités personnalisées et pertinentes. Vous pouvez changer vos préférences de publicités à tout moment.

CoderDojo Roma - ParentDojo Incontro con i Genitori

132 vues

Publié le

La presentazione utilizzata durante il ParentDojo con le indicazioni di base per i genitori tenuto il 17 dicembre 2016 presso il pwc experience center roma

Publié dans : Formation
  • DOWNLOAD FULL BOOKS, INTO AVAILABLE FORMAT ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. doc Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. doc Ebook here { https://tinyurl.com/y3nhqquc } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks ......................................................................................................................... Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult,
       Répondre 
    Voulez-vous vraiment ?  Oui  Non
    Votre message apparaîtra ici

CoderDojo Roma - ParentDojo Incontro con i Genitori

  1. 1. Uso la testa quando uso il mio smartphone! Gabriella Paolini CoderDojo Roma – 17 dicembre 2016
  2. 2. Un problema da non sottovalutare  Su un campione di circa 4.000 studenti di scuole medie e superiori:  2 studenti su 3 affermano che le proprie competenze digitali provengono in tutto o quasi da esperienze di apprendimento extra scolastico.  2 ragazzi su 3 ritengono che il cyberbullismo è in aumento e la metà ha avuto esperienza diretta o indiretta di fenomeni di questo tipo.  https://www.commissariatodips.it/uploads/media/COMUNICATO_STAMPA_ una_vita_da_social_3__edizione_01.pdf 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  3. 3. Quanti anni hanno i vostri figli ?  Se hanno meno di 13 anni non dovrebbero essere registrati su Facebook.  “L’utente si impegna a non usare Facebook se non ha raggiunto i 13 anni.”  Dai Termini del Servizio di WhatsApp: “If you are under 16 years of age, you are not permitted to use the WhatsApp Service.” (I termini del servizio sono l’unica cosa non tradotta nel sito di WhatsApp!)  Ma esistono altri programmi uguali a WhatsApp (es. Telegram sviluppato in Europa) che non hanno nessuna limitazione di età. 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  4. 4. Ma se ormai sono nella Rete…  Non lasciateli soli.  Cercate di stare al loro livello /passo tecnologico.  Cercate di capire il loro linguaggio e il loro modo di vivere la rete.  Non vietate ma cercate di controllare, di monitorare, di regolamentare e di valorizzare l’uso di questa forma di comunicazione.  Ma se si tratta di attività fuori legge, imponetevi e vietate. Si tratta della loro e della vostra sicurezza! 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  5. 5. E’ facile fingere di essere qualcun altro  Nei social network è facile fingere di essere qualcun altro e i controlli non bastano.  E allora spieghiamo che:  Bisogna dare l’amicizia soltanto a chi si conosce di persona, e possibilmente dopo averne parlato a voce.  Se si tratta di un adulto, anche se conosciuto, chiedere sempre il permesso.  Meglio avere pochi amici, ma buoni!  Uscire da Gruppi Whatsapp formati da persone che non sono nella rubrica e che non si conoscono. 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  6. 6. Non per tutti  Impostare tutto, anche la lista degli amici, in modo che sia visibile soltanto agli amici.  Fare attenzione a chi può vedere le tue foto quando le condividi.  Fare attenzione quando si aggiunge un tag @ o quando si è «taggato» in una foto. 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  7. 7. Tu sai dove sei? Allora perché devono saperlo gli altri? Disattivare la geolocalizzazione sul telefono: GPS, Wifi (come fare dipende dal Sistema Operativo del Telefono) 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  8. 8. Il mondo è lo stesso  Facebook o Whatsapp non sono un mondo parallelo.  Se una persona, una proposta, un’offerta su un social network sembra troppo bella per essere vera, quasi sicuramente non sarà vera.  Difficile vincere qualcosa, soprattutto se non ci si è iscritti ad un concorso. 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  9. 9. Le chiavi di casa  Daresti le chiavi di casa ad uno sconosciuto?  Non fidarti mai di messaggi che ti chiedono la password e non seguire link che non conosci: di solito sono trappole per rubarti la password, che va custodita come le chiavi di casa.  Non dare la tua password nemmeno ad amici. Il tuo profilo è come la tua vita. E’ tuo e non deve essere condiviso con nessuno. 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  10. 10. Mi fido, ma …  «Mi presti un attimo il telefono?»  «Lascio il telefono incustodito, tanto cosa vuoi che succeda, e poi su WhatsApp ho la password.»  Basta un attimo e il vostro telefono può diventare un megafono della vostra vita. Attenzione alle SPY Apps!  Sono app (Malware) che possono essere installate sul vostro telefono e permettere a male intenzionati di accedere a tutte le vostre informazioni. 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  11. 11. Pensare prima di …  Pensare prima di scrivere uno stato, un commento o un messaggio  Pensare prima di condividere  Tutto quello che viene pubblicato su un social network un giorno potrebbe cambiare significato. Potrebbe essere usato contro di te. Potrebbe farti apparire diverso da come sei. 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  12. 12. Ma che bel selfie…  Fai attenzione alle foto che pubblichi.  Ricorda che ogni informazione che pubblichi o invii a qualcuno, sia essa un pensiero, un commento, una foto o un video, potrebbe essere copiata, incollata e distribuita in modi che non ritieni opportuni.  Prima di pubblicare qualcosa, chiediti "Cosa succederebbe se questo contenuto fosse condiviso pubblicamente con tutti?” 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  13. 13. Quando i cattivi sono i suoi compagni  Se dovesse ricevere messaggi, post o commenti offensivi, ricorda che a seconda della serietà della situazione puoi:  ignorare il messaggio (se si limita ad uno);  chiedere alla persona che lo ha pubblicato di smetterla;  rimuovere dagli amici o bloccare la persona;  Rivolgersi alla polizia postale. Tutti meritano di essere trattati con rispetto! 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  14. 14. E se il cattivo è nostro figlio? Capire Controllare Intervenire. Fargli capire la "regola d'oro": Tratta gli altri come vorresti che trattassero te. 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  15. 15. Non lasciamoli soli  Se succede qualcosa di strano devono poterne parlare subito con noi o con gli insegnanti.  Non colpevolizzarli. Sia che siano la vittima che l’aggressore.  Facebook e Whatsapp fanno parte del loro mondo. Non vanno demonizzati.  Accompagnarli, seguirli.  Tutti commettiamo errori. Se viene detto o fatto qualcosa di inappropriato, ricordargli che non è mai troppo tardi per chiedere scusa. 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  16. 16. Usare la testa… sta li per questo!  Da ricordare:  Quello che dici può veramente offendere qualcuno o ritorcersi contro di te.  Pensa prima di pubblicare qualsiasi cosa e chiediti se vuoi veramente dire quello che stai scrivendo e pensa a quali conseguenze avrà.  Una foto o un video potrebbe essere copiati, incollati e distribuiti in modi che non ritieni opportuni. 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  17. 17. Riferimenti:  https://www.facebook.com/safety/  http://attivissimo.blogspot.ch/2014/06/facebook-e- twitter-manuale-di.html  http://geronimostilton.com/IT-it/il-manuale-di- internet-di-geronimo-stilton__6615/  https://www.commissariatodips.it/uploads/media/int erno_opuscolo_vita_da_social.pdf 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini
  18. 18. Grazie!  Gabriella.Paolini@gmail.com  https://twitter.com/gabipaolini Il contenuto di questa presentazione è rilasciato secondo i termini della licenza Creative Commons - Attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo - 3.0 Italia 17 dicembre 2016 CoderDojoRoma - Gabriella Paolini

×