Comunicato Stampa della Laais

Franco Bagaglia
Franco BagagliaProject Manager à Salusgreen Evolution

La Lega Autisti Autotrasportatori Indipendenti Siciliani, L.A.A.I.S., presenta la sua ricetta per ridurre la speculazione sui carburanti.

1
9
Partners:
The Legacy Building
1236 Cordova St.Billings, MT, 59101
Ph. +1 406 248 2766
www.legacyschools.com
Agli Organi di Stampa
Agli Organi di Informazione
Catania, li 11/06/2022
COMUNICATO STAMPA
La Lega Autisti Autotrasportatori Indipendenti Siciliani, L.A.A.I.S., presenta la sua ricetta per
ridurre la speculazione sui carburanti.
“Ormai assistiamo da mesi a sfilate politiche, vertici istituzionali e finti scioperi che non hanno
risolto in alcun modo il problema del rincaro carburante e della spesa energetica”, afferma con
durezza la Presidentessa della Lega Autisti Autotrasportatori Indipendenti Siciliani, Tania
Andreoli, “Il c.d. Decreto anti-rincari per l’emergenza in Ucraina, con i suoi 4,4 miliardi di Euro
stanziati, rappresenta un fallimento di tutta l’Europa, con Paesi come la Grecia (Euro 2,37/litro),la
Lituania (Euro 2,05/litro), il Lussemburgo (Euro 2,07/litro), i Paesi Bassi (Euro 2,27/litro) e la
Norvegia (2,69/litro), in cui il costo del carburante è improponibile, con gravi ripercussioni
sull’economia nazionale.”
La Lega Autisti Autotrasportatori Indipendemti Siciliani, L.A.A.I.S., intende chiedere, in primo
luogo, al Governo centrale di imporre il c.d. prezzo unico, calmierando i prezzi selvaggi alla pompa,
applicata dai singoli Gestori.
2
“E’ necessaria anche la creazione di un Fondo nazionale di salvataggio”, dichiara il Vice
Presidente Giuseppe Neri, “costituito attraverso il recupero del gettito di voci del bilancio dello
Stato, quali giochi, scommesse e contributi erogati a favore di Sindacati, Casse previdenziali
e/oaltri Enti a cui le rappresentanze datoriali e dei lavoratori corrispondono permanentemente
denaro, che si perde poi nei meandri della burocrazia.”
La Lega Autisti Autotrasportatori Indipendenti Siciliani ritiene occorra affrontare finalmente il
problema anche dal punto di vista ingegneristico, disponendo l’Italia di un parco veicoli troppo
datato, con pesi che non sono in linea con il risparmio energetico.
“Piuttosto che pensare ai veicoli elettrici, inadeguati soprattutto per il trasporto delle merci e in
aree geografiche non attrezzate da colonnine, con batterie al litio inquinanti, costosissime e
prodotte da Paesi in cui vi è sfruttamento del lavoro minorile e di cui nessuno parla”, conclude
Andreoli, “sarebbe più opportuno, per esempio, pensare a propulsori per motori a benzina e a
diesel identici, all’utilizzo del carbonio e del magnesio e, ancora, a sistemi di sovralimentazione,
iniezione diretta e dispositivi tipo Vanos,Valvetronic e VGT.”
F.to Tania Andreoli
F.to Giuseppe Neri
- Lega Autotrasportatori Autisti Indipendenti Siciliani L.A.A.I.S.

Recommandé

ACI Censis 2012: Rapporto Mercato Auto par
ACI Censis 2012: Rapporto Mercato AutoACI Censis 2012: Rapporto Mercato Auto
ACI Censis 2012: Rapporto Mercato Autoautoblogpuntoit
999 vues124 diapositives
Corriere del Veneto - Piano da 10 milioni per salvare VEGA par
Corriere del Veneto - Piano da 10 milioni per salvare VEGACorriere del Veneto - Piano da 10 milioni per salvare VEGA
Corriere del Veneto - Piano da 10 milioni per salvare VEGAVEGA - Science & Technology Park
319 vues1 diapositive
il nuovo numero di Cittadini5StARS. Speciale finanziaria par
il nuovo numero di Cittadini5StARS. Speciale finanziariail nuovo numero di Cittadini5StARS. Speciale finanziaria
il nuovo numero di Cittadini5StARS. Speciale finanziariaSerafino La Corte
303 vues4 diapositives
Fondi Europei per energia e città: come arrivarci? par
Fondi Europei per energia e città: come arrivarci?Fondi Europei per energia e città: come arrivarci?
Fondi Europei per energia e città: come arrivarci?ANCI - Emilia Romagna
869 vues44 diapositives
Avvenire 130703 3_13 par
Avvenire 130703 3_13Avvenire 130703 3_13
Avvenire 130703 3_13lcarulli
249 vues5 diapositives
Smart City - Città meno energivore e più sostenibili par
Smart City - Città meno energivore e più sostenibili Smart City - Città meno energivore e più sostenibili
Smart City - Città meno energivore e più sostenibili canaleenergia
396 vues22 diapositives

Contenu connexe

Plus de Franco Bagaglia

2 gugno : la Festa della Repubblica par
2 gugno : la Festa della Repubblica2 gugno : la Festa della Repubblica
2 gugno : la Festa della RepubblicaFranco Bagaglia
15 vues6 diapositives
Corso di adeguamento alle competenze digitali par
Corso di adeguamento alle competenze digitali Corso di adeguamento alle competenze digitali
Corso di adeguamento alle competenze digitali Franco Bagaglia
95 vues3 diapositives
Supporto per Laureandi e Laureati par
Supporto per Laureandi e LaureatiSupporto per Laureandi e Laureati
Supporto per Laureandi e LaureatiFranco Bagaglia
123 vues10 diapositives
Flaviana par
FlavianaFlaviana
FlavianaFranco Bagaglia
109 vues10 diapositives
40 siti-di-immagini-gratis par
40 siti-di-immagini-gratis40 siti-di-immagini-gratis
40 siti-di-immagini-gratisFranco Bagaglia
684 vues24 diapositives
Depurazione acque reflue par
Depurazione acque reflueDepurazione acque reflue
Depurazione acque reflueFranco Bagaglia
1.2K vues26 diapositives

Plus de Franco Bagaglia(6)

Comunicato Stampa della Laais

  • 1. 1 9 Partners: The Legacy Building 1236 Cordova St.Billings, MT, 59101 Ph. +1 406 248 2766 www.legacyschools.com Agli Organi di Stampa Agli Organi di Informazione Catania, li 11/06/2022 COMUNICATO STAMPA La Lega Autisti Autotrasportatori Indipendenti Siciliani, L.A.A.I.S., presenta la sua ricetta per ridurre la speculazione sui carburanti. “Ormai assistiamo da mesi a sfilate politiche, vertici istituzionali e finti scioperi che non hanno risolto in alcun modo il problema del rincaro carburante e della spesa energetica”, afferma con durezza la Presidentessa della Lega Autisti Autotrasportatori Indipendenti Siciliani, Tania Andreoli, “Il c.d. Decreto anti-rincari per l’emergenza in Ucraina, con i suoi 4,4 miliardi di Euro stanziati, rappresenta un fallimento di tutta l’Europa, con Paesi come la Grecia (Euro 2,37/litro),la Lituania (Euro 2,05/litro), il Lussemburgo (Euro 2,07/litro), i Paesi Bassi (Euro 2,27/litro) e la Norvegia (2,69/litro), in cui il costo del carburante è improponibile, con gravi ripercussioni sull’economia nazionale.” La Lega Autisti Autotrasportatori Indipendemti Siciliani, L.A.A.I.S., intende chiedere, in primo luogo, al Governo centrale di imporre il c.d. prezzo unico, calmierando i prezzi selvaggi alla pompa, applicata dai singoli Gestori.
  • 2. 2 “E’ necessaria anche la creazione di un Fondo nazionale di salvataggio”, dichiara il Vice Presidente Giuseppe Neri, “costituito attraverso il recupero del gettito di voci del bilancio dello Stato, quali giochi, scommesse e contributi erogati a favore di Sindacati, Casse previdenziali e/oaltri Enti a cui le rappresentanze datoriali e dei lavoratori corrispondono permanentemente denaro, che si perde poi nei meandri della burocrazia.” La Lega Autisti Autotrasportatori Indipendenti Siciliani ritiene occorra affrontare finalmente il problema anche dal punto di vista ingegneristico, disponendo l’Italia di un parco veicoli troppo datato, con pesi che non sono in linea con il risparmio energetico. “Piuttosto che pensare ai veicoli elettrici, inadeguati soprattutto per il trasporto delle merci e in aree geografiche non attrezzate da colonnine, con batterie al litio inquinanti, costosissime e prodotte da Paesi in cui vi è sfruttamento del lavoro minorile e di cui nessuno parla”, conclude Andreoli, “sarebbe più opportuno, per esempio, pensare a propulsori per motori a benzina e a diesel identici, all’utilizzo del carbonio e del magnesio e, ancora, a sistemi di sovralimentazione, iniezione diretta e dispositivi tipo Vanos,Valvetronic e VGT.” F.to Tania Andreoli F.to Giuseppe Neri - Lega Autotrasportatori Autisti Indipendenti Siciliani L.A.A.I.S.