Ce diaporama a bien été signalé.
Nous utilisons votre profil LinkedIn et vos données d’activité pour vous proposer des publicités personnalisées et pertinentes. Vous pouvez changer vos préférences de publicités à tout moment.

Social listening per il crisis management

477 vues

Publié le

Le slide del mio intervento al workshop Ferpi del 18 Dicembre 2019

Publié dans : Données & analyses
  • Soyez le premier à commenter

  • Soyez le premier à aimer ceci

Social listening per il crisis management

  1. 1. Ma che discorsi fai?
  2. 2. Ben Trovati & Buon Lavoro
  3. 3. Pier Luca Santoro Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli]. Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. @pedroelrey
  4. 4. Come nasce e come cresce l’indignazione online
  5. 5. Dai social a tutta la Rete
  6. 6. Da quotidiano online a tutta la Rete
  7. 7. Il «caso» Grande Fratello 15
  8. 8. Dati & Volumi delle conversazioni online su eventi di crisi o «epic fail»
  9. 9. Il «caso» Genova - Autostrade
  10. 10. Il «caso» Nike
  11. 11. Opinion Mining
  12. 12. La sentiment analysis, anche detta opinion mining o emotion AI, identifica l’utilizzo del natural language processing [NLP] per analizzare le conversazioni online e capire se si tratta di un messaggio positivo, negativo o neutro.
  13. 13. Il monitoraggio è uno dei più efficaci strumenti a disposizione per prevenire una crisi. Nel caso ci si trovasse nel bel mezzo di un “PR disaster”, misurare il sentiment e filtrare solo i commenti negativi può rivelarsi fondamentale per rispondere in modo mirato e tempestivo solo ad alcuni messaggi e amplificare invece la reach di quelli positivi
  14. 14. Partire dai commenti negativi per recuperare la relazione con le persone scontente e prevenire potenziali punti critici del servizio offerto, permette di ribaltare la situazione e guidare i consumatori verso la creazione di contenuti positivi
  15. 15. 1) Rispondi 2) Rispetta chi hai di fronte [«gentilissimo…» 3) Conosci te stesso [«contributi dell’editoria dal 2003 al 2012»] 4) Argomenta la tua risposta 5) Porta dati oggettivi, se possibile, a sostegno della tua affermazione [“a qs. link…”]6) Arricchisci la conoscenza di chi hai di fronte 7) Sii umano e non un bot [«le offro – a titolo personale – una cena»] 8) Coinvolgi: se stai sui social media è per quello [«grazie dell’attenzione»]
  16. 16. Conclusioni
  17. 17. Domande?

×