Corso Public Speaking - Giugno 2018

PLUSX
PLUSX Consulenza e Formazione Manageriale à PLUSX
I migliori oratori danno l’impressione di improvvisare,
ma in realtà si preparano tutto.
John Fitzgerald Kennedy
Public
Speaking
Public
Speaking
Apprendere le tecniche base
più efficaci e definire
l’atteggiamento vincente per
comunicare con successo ad
una platea (reale o virtuale)
- Public Speaking - 2
3
Corso Public Speaking - Giugno 2018
Una voce suadente e
un aspetto gradevole
aiutano ma …
È UN MESTIERE CHE
SI IMPARA SOLO
PRATICANDO
6- Public Speaking -
FARE LO
Non vuol dire parlare di cose scontate
o in maniera banale e artificiosa
è l’ARTE di PARLAR BENE,
di PERSUADERE
7- Public Speaking -
8- Public Speaking -
La parola formatore deriva da FORMA
Per fare un buon intervento devi innanzi tutto
sapere qual è la “FORMA” che vorresti dare
alle persone a cui stai parlando
In altre parole:
Cosa vuoi che facciano dopo il tuo intervento?
Come vuoi che siano?
Comunicare vuol dire trasferire un
messaggio che metta le persone in
azione
Trasferire un’idea senza mettere le
persone in azione non vuol dire
comunicare ma soltanto parlare
Le persone spesso sanno già quello
che dovrebbero fare, serve creare la
scintilla che le metta in azione!
9- Public Speaking -
Una volta definito il messaggio da
comunicare, per trasferirlo alla platea
si applicano le stesse regole di una
normale comunicazione ovvero …
dobbiamo assicuraci di ottenere
COMPRENSIONE
10- Public Speaking -
Lo speaker efficace non parla
alla platea, ma ad ogni singola
persona
perciò se in sala ci sono 20
persone, lui ha 20 cicli di
comunicazione simultanei
11- Public Speaking -
dando per scontato che I DATI CHE
L’ORATORE TRASMETTE SIANO DI
VALORE, proviamo a chiederci
DA COSA DIPENDE IL SUO
SUCCESSO?
50% PERSONALITA’
50% ASPETTI TECNICI
12- Public Speaking -
Prepara e tieni un intervento su:
«una azione di successo da te
svolta nella tua attività»
L’intervento è rivolto alle persone
che hai in sala in questo
momento
13- Public Speaking -
Corso Public Speaking - Giugno 2018
- Public Speaking - 15
Gli aspetti tecnici includono:
Stabilisci l’orario di inizio considerando il tempo
necessario per l’accoglienza e per sistemarsi
Cerca di attenerti il più possibile agli orari
stabiliti; ma NON cominciare se la maggior
parte dei partecipanti ancora non è arrivata, ti
interromperebbero nel corso dell’incontro
Ricordati di fare un break ogni ora e 45 minuti
La durata del break può variare dai 10 min. ai
30 min. in base al numero di partecipanti
16- Public Speaking -
Prepara la sala disponendola nel modo più
adeguato all’intervento
Cerca di non mettere barriere tra te e la platea
e avere la possibilità di raggiungere tutti
Assicurati che tutti riescano a sentire e vedere
al meglio
Arriva in anticipo, accertati che tutto sia sotto
controllo, fai qualche prova, ambientati
17- Public Speaking -
Ogni intervento (motivazione team, webinar, video) include:
a) APERTURA
dove si comunica all’audience lo scopo allegra, su di tono (puoi fare
una battuta, raccontare o farti raccontare un aneddoto divertente)
b) PRESENTAZIONE
dove si analizzano i dati tecnici, i ragionamenti logici ed eventuali
procedure
c) CHIUSURA
dove si materializza il successo dell’intervento;
• il finale deve essere sempre in crescendo a livello di tono e le
persone devono andarsene via più cariche di come sono
arrivate;
• nel finale devi essere molto convinto e cercare di evidenziare il
senso di missione sociale in quello che le persone dovranno
andare a fare;
• nel finale non si fa comunicazione a due sensi
18- Public Speaking -
Prima di comunicare occorre che
tu abbia chiaro il messaggio che
vuoi trasferire
“Cosa vuoi che le persone
facciano dopo il tuo intervento?”
19- Public Speaking -
L’intervento può trattare tanti argomenti
diversi, ma ricorda che le persone ricordano
al massimo 1-2 messaggi
Individua le cose veramente importanti e
ripetile spesso durante l’intervento
Una volta chiaro il messaggio da trasferire,
puoi preparare strumenti e argomentazioni
che userai per portare la platea dove vuoi tu
20- Public Speaking -
A. Apertura (alta di tono):
Domande per coinvolgere e aprire la sala
Scopo dell’intervento (xché è interessante)
B. Presentazione (dati, procedure, logiche, schemi):
Domanda di introduzione
1° DATO Dati
Sintesi
Domanda di introduzione
2° DATO Dati
…… Sintesi
C. Chiusura (con pathos o senso di missione sociale
e invito all’azione, ciò che bisogna fare)
21
Preparati una scaletta!!! .. e studiala
Se solo fai questo, avrai un buon
successo come oratore
Per preparare una buona scaletta,
devi cercare di conoscere il più
possibile circa i partecipanti
22- Public Speaking -
Includi nella scaletta le domande da fare alla sala
Non limitarti alla teoria, includi se puoi anche
esercizi (se chiedi alla sala di farli, accertati che li
facciano, altrimenti perdi presenza)
Esercita bene la parte iniziale e la parte finale
perché fanno la differenza nell’intervento
Scriviti i punti focali del discorso in GRANDE così
che tu possa vederli anche a distanza
Cerca di non lasciare nulla al caso
23- Public Speaking -
Fondamentale è la scelta dei mezzi da
utilizzare per veicolare al meglio il messaggio:
- Social : tempestivi / larga diffusione
- Video: riflessione / apprendimento
- Presentazione: condivisione / formazione
24- Public Speaking -
Lavagna a fogli mobili: assicurati
che il pennarello scriva e scrivi in
modo leggibile (grande e chiaro)
Blocchi per appunti: se ritieni che le
persone debbano prendere appunti o
servano fogli per svolgere esercizi
25- Public Speaking -
Se hai deciso di usare una presentazione
tieni presente i seguenti consigli:
• Scrivi in grande sulle slide pochi appunti
Per consentire a tutti di leggere tutto
• Scopri uno alla volta i concetti che vuoi
passare e non tutta la slide
altrimenti mentre tu parli di una cosa le persone
leggono il resto e si distraggono
• Usa quanto più puoi immagini, foto, filmati
rimangono più a lungo e fissano il concetto
• Stampa la presentazione per l’intervento
e gli appunti per avere una linea guida
26- Public Speaking -
IL PRINCIPALE MOTIVO PER CUI
FALLISCONO LE RIUNIONI AZIENDALI E’
L’IMPREPARAZIONE
QUESTO E’ DOVUTO AL FATTO CHE I
COLLABORATORI NON SONO CONSIDERATI
COME DEI CLIENTI INTERNI
27- Public Speaking -
Quanto detto per gli interventi ad un
pubblico esterno vale a maggior ragione per
gli incontri aziendali:
- MIX PERSUASIVO
- SCALETTA
- PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI
28- Public Speaking -
IL FATTO CHE LE PERSONE CI CONOSCANO
NON RENDE PIU’ SEMPLICE LA
COMUNICAZIONE MA AL CONTRARIO PIU’
DIFFICILE PERCIO’ OCCORRE PREPARARSI
ANCORA MEGLIO
29- Public Speaking -
SE DEVI PARLARE DI PROBLEMI O COSE CHE
NON VANNO CURA MOLTO L’APERTURA E LA
CHIUSURA POICHE’ SARANNO SULLA
DIFENSIVA E DOVRAI ESSERE ABILE AD
APRIRLI ALL’INIZIO E ATTIVARLI NEL FINALE
30- Public Speaking -
RISPETTA E FAI RISPETTARE ORARIO DI
INIZIO E TEMPI. I TUOI COLLABORATORI
OLTRE AD ESSERE PIU’ ESIGENTI DEGLI
ALTRI ASSORBONO I TUOI COMPORTAMENTI
31- Public Speaking -
In primo luogo lo speaker si deve
sentire responsabile per ciò che
accade all’interno della platea e
per come sono le persone
interesse, stato d’animo,
partecipazione dipendono
esclusivamente dallo speaker
32- Public Speaking -
VERIFICA CONTESTUALE INFORMALE
Per capire se e come il tuo messaggio viene recepito guarda le
persone negli occhi
RIDONDANZA FUNZIONALE
Ripeti più volte i concetti: per ricordarsi di un messaggio a distanza
di un mese, questo deve essere ripetuto almeno 14 volte nel corso
di una giornata di formazione
GESTIONE DELLE DOMANDE
Rispondere sempre alle domande
COMUNICAZIONE A DUE SENSI
Mantieni interazione con la platea
33- Public Speaking -
Fai spesso domande alla platea, e appunta le
risposte alla lavagna
Se la platea è composta da più di 70-80
persone coinvolgila facendo domande chiuse
per alzata di mano
Usa il “Secondo Voi”, spesso e volentieri
34- Public Speaking -
Spiega un dato e poi chiedi alle persone
come lo applicherebbero
Se puoi cerca di far arrivare loro al dato
Non farti prendere dall’ansia di finire tutta la
scaletta; se un dato coglie l’interesse della
sala, fai anche meno di quello che avevi
stabilito
35- Public Speaking -
LA SALA SILENZIOSA E’ PERICOLOSA: il 50% del tempo la sala
deve parlare (soprattutto se piccola)
LA COMUNICAZIONE A DUE SENSI è + IMPORTANTE DEI DATI
IL PARTECIPANTE QUANDO PARLA SALE DI TONO
IL TONO DELLA SALA E’ PIU’ IMPORTANTE DELLA SCALETTA
IL FORMATORE E’ IL COORDINATORE DEL SAPERE DELLA
SALA
IL FORMATORE FA ARRIVARE LA SALA AL DATO
IL FORMATORE DEVE DIRE ALLE PERSONE CHE COSA
DEVONO FARE DOPO IL CORSO
36- Public Speaking -
Crea curiosità
La curiosità stimola l’interesse delle persone e le spinge a fare domande
Fai domande
Le domande specifiche, dettagliate creano curiosità e interesse; possibilmente
aiutati con immagini o illustrazioni
Racconta una storia (magari tua personale)
La gente ama le storie, ne viene coinvolta, le fa proprie
37- Public Speaking -
Fai degli esempi
Gli esempi e gli aneddoti aiutano a fissare i passaggi nelle spiegazioni,
equivale a rendere reale al cervello un’idea o un concetto
Includi se puoi degli esercizi
Gli esercizi permettono alle persone di applicarsi e comprendere
l’applicazione
Usa metafore
Le metafore sono allusioni ai fatti o concetti che, come gli esempi, servono
a semplificare ed ancorare i concetti e le idee nel nostro cervello
38- Public Speaking -
Corso Public Speaking - Giugno 2018
40
CAUSA EFFETTO
L’obiezione è un segnale di interesse, non devi essere
permaloso
Non dar torto alla persona: sei tu che non hai spiegato
bene
Se attacchi chi ti ha fatto l’obiezione, lo rendi un
nemico
- Public Speaking -
Fai una domanda aperta: e.g. “in che
senso?” o “mi faccia un esempio”
la domanda aperta ti dà il tempo di pensare, ti fa capire
meglio l’obiezione e mette nelle pesti chi te l’ha fatta
Ricordati di comunicare con tutta la sala e
non solo con chi ti ha fatto l’obiezione;
se serve rendi pubblica l’obiezione
41- Public Speaking -
Mantieni il controllo della sala
sei tu che dirigi la comunicazione e decidi chi parla e
chi non parla
Dai apprezzamento alla persona che ti ha
sollevato l’obiezione
“Bene per questo punto”, “In effetti Lei ha ragione”
Gestisci spiegando qualche dato
aggiuntivo o fai gestire l’obiezione alla sala
42- Public Speaking -
Dì alla persona qualcosa del tipo:
“Questo è un ottimo punto. Ne
parleremo tra poco”
Nell’80% dei casi la persona non ti
rifarà la stessa domanda
Puoi usare questa tecnica fino a due
volte; poi devi gestirla
43- Public Speaking -
Quello che interviene sempre
Dagli riconoscimenti; coinvolgi i singoli individui,
altrimenti interviene sempre lui
Quello che sa tutto lui
E’ una persona che ha un senso di inferiorità.
dagli riconoscimenti
44- Public Speaking -
Quello fortemente critico
Dallo in pasto alla sala, ma solo se la sala è già
con te; mostrati divertito dai suoi interventi;
Se interviene prima di avere la sala dalla tua
parte, tieni ferme le tue convinzioni, e cerca di
“insabbiarlo”; al primo break, affrontalo con un
colloquio one to one e cerca di sanare la
situazione; non permettergli di monopolizzare la
riunione
45- Public Speaking -
Corso Public Speaking - Giugno 2018
Un buon intervento richiede
ETHOS, PATHOS e LOGOS
Ethos la forza morale dell’oratore
Pathos l’emozione con cui comunicare
per suscitare emozioni
Logos la logica per spiegare la
correttezza dei ragionamenti che si
portano avanti, delle idee, delle
procedure, dei dati tecnici
47- Public Speaking -
A. Non insegnare mai qualche cosa che tu
stesso non fai con successo: gli altri ti
osservano per verificare ciò che dici
B. Studia i partecipanti per renderti conto
se puoi insegnar loro qualcosa
C. Continua a visualizzare nella tua testa
quello che vuoi vadano a fare dopo il
tuo intervento
D. SII CONVINTO!
48- Public Speaking -
ELIMINA LE DISTANZE
Evidenzia la similitudine tra te ed i partecipanti
“Anch’io sono come voi”. “Anch’io come voi
cerco di vendere tutti i giorni…”
REALTA’
Esprimi vero affetto e vero interesse per le
persone che sono presenti in sala: per te loro
sono importanti innanzi tutto come persone
49- Public Speaking -
MOSTRA LA TUA VULNERABILITA’
Rivela i tuoi punti deboli e le tue vulnerabilità
durante l’intervento, disarmerà la platea
PARCHEGGIA IL TUO EGO
Sii te stesso ma non essere arrogante o
troppo concentrato su te stesso; cerca di
essere autoironico
50- Public Speaking -
Dì una frase con grande convinzione e con un tono di
voce alto, poi abbassalo di colpo per la sintesi: nel
momento in cui abbassi il tono di voce, l’interesse della
sala aumenta
Quando devi dire qualcosa di importante, aumenta la
lunghezza delle pause tra una parola e l’altra
Fai delle pause dove guardi la sala in silenzio
Metti della suspense o del mistero (tipo racconta una
storia che non si sa come andrà a finire)
Ricordati che la persuasione deve includere come sua
componente fondamentale anche l’estetica
Emozionati
51- Public Speaking -
Corso Public Speaking - Giugno 2018
L’emozione precede il desiderio di
mettersi in azione!!!
Per creare emozioni, devi essere convinto
Per creare emozioni devi parlare all’anima
e non alla testa dei partecipanti
Ogni volta che nel corso di un intervento
crei un’emozione, le persone si smuovono
e decidono di cambiare qualcosa nelle
proprie vite
53- Public Speaking -
Alcuni fattori che creano emozione sono:
Il tuo entusiasmo
La tua empatia (= capacità di interpretare
accuratamente le sensazioni dell’altra persona)
Il fatto che tu comprenda e menzioni le difficoltà o
pensieri intimi che le persone in sala hanno
sperimentato o stanno sperimentando
Il fatto che con piccole cose spesso possiamo
scatenare grandi cambiamenti
Valori come “libertà” e “onore”
Rivelazioni riguardo a te stesso
Per emozionare parla di cose che emozionano te
54- Public Speaking -
Una parte logica che spieghi a fondo quali
sono le procedure che devono essere
intraprese e perché. Questa dovrebbe
includere i passi esatti che la persona
dovrebbe fare dopo la riunione
Una parte emozionale, dove crei
un’emozione nelle persone emozionandoti
tu
Se mentre fai passare il messaggio finale
riesci ad emozionarti, hai fatto bingo!
55- Public Speaking -
GrazieGrazie
www.plusx.it
1 sur 56

Recommandé

Comunicazione Non Verbale e Public Speaking par
Comunicazione Non Verbale e Public SpeakingComunicazione Non Verbale e Public Speaking
Comunicazione Non Verbale e Public SpeakingMassimiliano Mesenasco
1.4K vues38 diapositives
Public speaking - Come parlare in pubblico: il discorso, l’… par
Public speaking - Come parlare in pubblico: il discorso, l’…Public speaking - Come parlare in pubblico: il discorso, l’…
Public speaking - Come parlare in pubblico: il discorso, l’…Mario Grasso
2.8K vues124 diapositives
Public speaking par
Public speakingPublic speaking
Public speakingGiacomo Mason
28.1K vues84 diapositives
Le 3 fasi del Public Speaking par
Le 3 fasi del Public SpeakingLe 3 fasi del Public Speaking
Le 3 fasi del Public SpeakingDavide Powercoach Rampoldi
1.8K vues44 diapositives
Public speaking par
Public speakingPublic speaking
Public speakingDavide Powercoach Rampoldi
610 vues51 diapositives
Parlare in pubblico. Tenere viva l’attenzione, farsi capire, convincere chi a... par
Parlare in pubblico. Tenere viva l’attenzione, farsi capire, convincere chi a...Parlare in pubblico. Tenere viva l’attenzione, farsi capire, convincere chi a...
Parlare in pubblico. Tenere viva l’attenzione, farsi capire, convincere chi a...Gianluca Giansante
100.6K vues72 diapositives

Contenu connexe

Tendances

Iniziare Con Il Piede Giusto, La Preparazione par
Iniziare Con Il Piede Giusto, La PreparazioneIniziare Con Il Piede Giusto, La Preparazione
Iniziare Con Il Piede Giusto, La PreparazioneGiancarlo Polenghi
422 vues12 diapositives
Comunicazione in pubblico - 1 lezione corso CNA par
Comunicazione in pubblico - 1 lezione corso CNAComunicazione in pubblico - 1 lezione corso CNA
Comunicazione in pubblico - 1 lezione corso CNALidia Marongiu
747 vues22 diapositives
PresentazioneEFFICACE-revisioneNOV2013 par
PresentazioneEFFICACE-revisioneNOV2013PresentazioneEFFICACE-revisioneNOV2013
PresentazioneEFFICACE-revisioneNOV2013Alessandra Leonardi
150 vues19 diapositives
Scopri come superare la paura di parlare in pubblico una volta per tutte par
Scopri come superare la paura di parlare in pubblico una volta per tutteScopri come superare la paura di parlare in pubblico una volta per tutte
Scopri come superare la paura di parlare in pubblico una volta per tutteMassimiliano Cavallo
670 vues10 diapositives
Communication Course II^ part - (tipologia clientela & leadership) par
Communication Course II^ part - (tipologia clientela & leadership)Communication Course II^ part - (tipologia clientela & leadership)
Communication Course II^ part - (tipologia clientela & leadership)Alfonso Avitabile
801 vues42 diapositives
Linguaggio Del Corpo par
Linguaggio Del CorpoLinguaggio Del Corpo
Linguaggio Del CorpoDisinforma795
5.5K vues98 diapositives

Tendances(19)

Comunicazione in pubblico - 1 lezione corso CNA par Lidia Marongiu
Comunicazione in pubblico - 1 lezione corso CNAComunicazione in pubblico - 1 lezione corso CNA
Comunicazione in pubblico - 1 lezione corso CNA
Lidia Marongiu747 vues
Scopri come superare la paura di parlare in pubblico una volta per tutte par Massimiliano Cavallo
Scopri come superare la paura di parlare in pubblico una volta per tutteScopri come superare la paura di parlare in pubblico una volta per tutte
Scopri come superare la paura di parlare in pubblico una volta per tutte
Communication Course II^ part - (tipologia clientela & leadership) par Alfonso Avitabile
Communication Course II^ part - (tipologia clientela & leadership)Communication Course II^ part - (tipologia clientela & leadership)
Communication Course II^ part - (tipologia clientela & leadership)
I L C O R P O P A R L A par babassandra
I L  C O R P O  P A R L AI L  C O R P O  P A R L A
I L C O R P O P A R L A
babassandra668 vues
La comunicazione questa sconosciuta par Personae
La comunicazione questa sconosciutaLa comunicazione questa sconosciuta
La comunicazione questa sconosciuta
Personae1.5K vues
Mircko locatelli - la comunicazione interpersonale par Mircko Locatelli
Mircko locatelli - la comunicazione interpersonaleMircko locatelli - la comunicazione interpersonale
Mircko locatelli - la comunicazione interpersonale
Mircko Locatelli204 vues
Communication Course I^ parte - (comunicazione verbale, paraverbale, non verb... par Alfonso Avitabile
Communication Course I^ parte - (comunicazione verbale, paraverbale, non verb...Communication Course I^ parte - (comunicazione verbale, paraverbale, non verb...
Communication Course I^ parte - (comunicazione verbale, paraverbale, non verb...
04 Punti chiave della cnv par informistica
04 Punti chiave della cnv04 Punti chiave della cnv
04 Punti chiave della cnv
informistica1.6K vues
L'arte della comunicazione di Sara Fantini (09/02/2015) par Progetto Imprenderò
L'arte della comunicazione di Sara Fantini (09/02/2015)L'arte della comunicazione di Sara Fantini (09/02/2015)
L'arte della comunicazione di Sara Fantini (09/02/2015)
La comunicazione non verbale nelle relazioni interpersonali par Claudio Settembrini
La comunicazione non verbale nelle relazioni interpersonaliLa comunicazione non verbale nelle relazioni interpersonali
La comunicazione non verbale nelle relazioni interpersonali

Similaire à Corso Public Speaking - Giugno 2018

Parlare in pubblico: trasmetti il tuo messaggio con la massima efficacia par
Parlare in pubblico: trasmetti il tuo messaggio con la massima efficaciaParlare in pubblico: trasmetti il tuo messaggio con la massima efficacia
Parlare in pubblico: trasmetti il tuo messaggio con la massima efficaciaLeandiscovery
502 vues12 diapositives
Dieci suggerimenti per preparare un discorso politico efficace par
Dieci suggerimenti per preparare un discorso politico efficaceDieci suggerimenti per preparare un discorso politico efficace
Dieci suggerimenti per preparare un discorso politico efficaceProforma
2.5K vues24 diapositives
Ldb Make Your Own Collaborative place_Elaborazione e analisi di uno speech - ... par
Ldb Make Your Own Collaborative place_Elaborazione e analisi di uno speech - ...Ldb Make Your Own Collaborative place_Elaborazione e analisi di uno speech - ...
Ldb Make Your Own Collaborative place_Elaborazione e analisi di uno speech - ...laboratoridalbasso
376 vues11 diapositives
Come preparare uno speech di sette minuti in due ore par
Come preparare uno speech di sette minuti in due oreCome preparare uno speech di sette minuti in due ore
Come preparare uno speech di sette minuti in due oreProforma
977 vues34 diapositives
Pamor public speaking pasquale adamo pnl coach bari par
Pamor public speaking pasquale adamo pnl coach bariPamor public speaking pasquale adamo pnl coach bari
Pamor public speaking pasquale adamo pnl coach bariPasquale Adamo
1.3K vues11 diapositives
Digital public speaking par
Digital public speakingDigital public speaking
Digital public speakingDino Training
129 vues55 diapositives

Similaire à Corso Public Speaking - Giugno 2018(20)

Parlare in pubblico: trasmetti il tuo messaggio con la massima efficacia par Leandiscovery
Parlare in pubblico: trasmetti il tuo messaggio con la massima efficaciaParlare in pubblico: trasmetti il tuo messaggio con la massima efficacia
Parlare in pubblico: trasmetti il tuo messaggio con la massima efficacia
Leandiscovery502 vues
Dieci suggerimenti per preparare un discorso politico efficace par Proforma
Dieci suggerimenti per preparare un discorso politico efficaceDieci suggerimenti per preparare un discorso politico efficace
Dieci suggerimenti per preparare un discorso politico efficace
Proforma2.5K vues
Ldb Make Your Own Collaborative place_Elaborazione e analisi di uno speech - ... par laboratoridalbasso
Ldb Make Your Own Collaborative place_Elaborazione e analisi di uno speech - ...Ldb Make Your Own Collaborative place_Elaborazione e analisi di uno speech - ...
Ldb Make Your Own Collaborative place_Elaborazione e analisi di uno speech - ...
Come preparare uno speech di sette minuti in due ore par Proforma
Come preparare uno speech di sette minuti in due oreCome preparare uno speech di sette minuti in due ore
Come preparare uno speech di sette minuti in due ore
Proforma977 vues
Pamor public speaking pasquale adamo pnl coach bari par Pasquale Adamo
Pamor public speaking pasquale adamo pnl coach bariPamor public speaking pasquale adamo pnl coach bari
Pamor public speaking pasquale adamo pnl coach bari
Pasquale Adamo1.3K vues
Ldb key management 2014 05-23 pedronetto-gestione delle riunioni par laboratoridalbasso
Ldb key management  2014 05-23 pedronetto-gestione delle riunioniLdb key management  2014 05-23 pedronetto-gestione delle riunioni
Ldb key management 2014 05-23 pedronetto-gestione delle riunioni
Parlare in pubblico sempre più importante par simor74
Parlare in pubblico sempre più importanteParlare in pubblico sempre più importante
Parlare in pubblico sempre più importante
simor74214 vues
Effective Comunication Afsmi Rev1 par FR Projects
Effective Comunication Afsmi Rev1Effective Comunication Afsmi Rev1
Effective Comunication Afsmi Rev1
FR Projects434 vues
Rendere eccellente una retrospettiva par morettoNik
Rendere eccellente una retrospettivaRendere eccellente una retrospettiva
Rendere eccellente una retrospettiva
morettoNik1.5K vues
Il brainstorming caleidoscopio par Esperio
Il brainstorming caleidoscopioIl brainstorming caleidoscopio
Il brainstorming caleidoscopio
Esperio212 vues
Come gestire la propria presenza in un dibattito pubblico par Proforma
Come gestire la propria presenza in un dibattito pubblicoCome gestire la propria presenza in un dibattito pubblico
Come gestire la propria presenza in un dibattito pubblico
Proforma797 vues
Presentazioni efficaci: 10 regole per il successo par Federico Attore
Presentazioni efficaci: 10 regole per il successoPresentazioni efficaci: 10 regole per il successo
Presentazioni efficaci: 10 regole per il successo
Federico Attore5.5K vues
10 segreti per parlare in pubblico par simor74
10 segreti per parlare in pubblico10 segreti per parlare in pubblico
10 segreti per parlare in pubblico
simor74386 vues

Plus de PLUSX

restartup il coraggio della paura - PLUS X par
restartup il coraggio della paura - PLUS Xrestartup il coraggio della paura - PLUS X
restartup il coraggio della paura - PLUS XPLUSX
2.9K vues16 diapositives
Corso analisi potenziale 2014 3.0 par
Corso analisi potenziale 2014 3.0Corso analisi potenziale 2014 3.0
Corso analisi potenziale 2014 3.0PLUSX
388 vues81 diapositives
LA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI_LAUREANDI TERAMO par
LA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI_LAUREANDI TERAMOLA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI_LAUREANDI TERAMO
LA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI_LAUREANDI TERAMOPLUSX
1K vues88 diapositives
LA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI 2_LAUREANDI TERAMO par
LA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI 2_LAUREANDI TERAMOLA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI 2_LAUREANDI TERAMO
LA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI 2_LAUREANDI TERAMOPLUSX
481 vues38 diapositives
ricerca e selezione - FramMenti Rutigliano par
ricerca e selezione -  FramMenti Rutiglianoricerca e selezione -  FramMenti Rutigliano
ricerca e selezione - FramMenti RutiglianoPLUSX
298 vues13 diapositives
piano marketing - PMS 2014 par
 piano marketing - PMS 2014 piano marketing - PMS 2014
piano marketing - PMS 2014PLUSX
417 vues10 diapositives

Plus de PLUSX (6)

restartup il coraggio della paura - PLUS X par PLUSX
restartup il coraggio della paura - PLUS Xrestartup il coraggio della paura - PLUS X
restartup il coraggio della paura - PLUS X
PLUSX 2.9K vues
Corso analisi potenziale 2014 3.0 par PLUSX
Corso analisi potenziale 2014 3.0Corso analisi potenziale 2014 3.0
Corso analisi potenziale 2014 3.0
PLUSX 388 vues
LA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI_LAUREANDI TERAMO par PLUSX
LA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI_LAUREANDI TERAMOLA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI_LAUREANDI TERAMO
LA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI_LAUREANDI TERAMO
PLUSX 1K vues
LA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI 2_LAUREANDI TERAMO par PLUSX
LA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI 2_LAUREANDI TERAMOLA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI 2_LAUREANDI TERAMO
LA CONCRETEZZA DEI FATTORI INTANGIBILI 2_LAUREANDI TERAMO
PLUSX 481 vues
ricerca e selezione - FramMenti Rutigliano par PLUSX
ricerca e selezione -  FramMenti Rutiglianoricerca e selezione -  FramMenti Rutigliano
ricerca e selezione - FramMenti Rutigliano
PLUSX 298 vues
piano marketing - PMS 2014 par PLUSX
 piano marketing - PMS 2014 piano marketing - PMS 2014
piano marketing - PMS 2014
PLUSX 417 vues

Corso Public Speaking - Giugno 2018

  • 1. I migliori oratori danno l’impressione di improvvisare, ma in realtà si preparano tutto. John Fitzgerald Kennedy Public Speaking Public Speaking
  • 2. Apprendere le tecniche base più efficaci e definire l’atteggiamento vincente per comunicare con successo ad una platea (reale o virtuale) - Public Speaking - 2
  • 3. 3
  • 5. Una voce suadente e un aspetto gradevole aiutano ma …
  • 6. È UN MESTIERE CHE SI IMPARA SOLO PRATICANDO 6- Public Speaking - FARE LO
  • 7. Non vuol dire parlare di cose scontate o in maniera banale e artificiosa è l’ARTE di PARLAR BENE, di PERSUADERE 7- Public Speaking -
  • 8. 8- Public Speaking - La parola formatore deriva da FORMA Per fare un buon intervento devi innanzi tutto sapere qual è la “FORMA” che vorresti dare alle persone a cui stai parlando In altre parole: Cosa vuoi che facciano dopo il tuo intervento? Come vuoi che siano?
  • 9. Comunicare vuol dire trasferire un messaggio che metta le persone in azione Trasferire un’idea senza mettere le persone in azione non vuol dire comunicare ma soltanto parlare Le persone spesso sanno già quello che dovrebbero fare, serve creare la scintilla che le metta in azione! 9- Public Speaking -
  • 10. Una volta definito il messaggio da comunicare, per trasferirlo alla platea si applicano le stesse regole di una normale comunicazione ovvero … dobbiamo assicuraci di ottenere COMPRENSIONE 10- Public Speaking -
  • 11. Lo speaker efficace non parla alla platea, ma ad ogni singola persona perciò se in sala ci sono 20 persone, lui ha 20 cicli di comunicazione simultanei 11- Public Speaking -
  • 12. dando per scontato che I DATI CHE L’ORATORE TRASMETTE SIANO DI VALORE, proviamo a chiederci DA COSA DIPENDE IL SUO SUCCESSO? 50% PERSONALITA’ 50% ASPETTI TECNICI 12- Public Speaking -
  • 13. Prepara e tieni un intervento su: «una azione di successo da te svolta nella tua attività» L’intervento è rivolto alle persone che hai in sala in questo momento 13- Public Speaking -
  • 15. - Public Speaking - 15 Gli aspetti tecnici includono:
  • 16. Stabilisci l’orario di inizio considerando il tempo necessario per l’accoglienza e per sistemarsi Cerca di attenerti il più possibile agli orari stabiliti; ma NON cominciare se la maggior parte dei partecipanti ancora non è arrivata, ti interromperebbero nel corso dell’incontro Ricordati di fare un break ogni ora e 45 minuti La durata del break può variare dai 10 min. ai 30 min. in base al numero di partecipanti 16- Public Speaking -
  • 17. Prepara la sala disponendola nel modo più adeguato all’intervento Cerca di non mettere barriere tra te e la platea e avere la possibilità di raggiungere tutti Assicurati che tutti riescano a sentire e vedere al meglio Arriva in anticipo, accertati che tutto sia sotto controllo, fai qualche prova, ambientati 17- Public Speaking -
  • 18. Ogni intervento (motivazione team, webinar, video) include: a) APERTURA dove si comunica all’audience lo scopo allegra, su di tono (puoi fare una battuta, raccontare o farti raccontare un aneddoto divertente) b) PRESENTAZIONE dove si analizzano i dati tecnici, i ragionamenti logici ed eventuali procedure c) CHIUSURA dove si materializza il successo dell’intervento; • il finale deve essere sempre in crescendo a livello di tono e le persone devono andarsene via più cariche di come sono arrivate; • nel finale devi essere molto convinto e cercare di evidenziare il senso di missione sociale in quello che le persone dovranno andare a fare; • nel finale non si fa comunicazione a due sensi 18- Public Speaking -
  • 19. Prima di comunicare occorre che tu abbia chiaro il messaggio che vuoi trasferire “Cosa vuoi che le persone facciano dopo il tuo intervento?” 19- Public Speaking -
  • 20. L’intervento può trattare tanti argomenti diversi, ma ricorda che le persone ricordano al massimo 1-2 messaggi Individua le cose veramente importanti e ripetile spesso durante l’intervento Una volta chiaro il messaggio da trasferire, puoi preparare strumenti e argomentazioni che userai per portare la platea dove vuoi tu 20- Public Speaking -
  • 21. A. Apertura (alta di tono): Domande per coinvolgere e aprire la sala Scopo dell’intervento (xché è interessante) B. Presentazione (dati, procedure, logiche, schemi): Domanda di introduzione 1° DATO Dati Sintesi Domanda di introduzione 2° DATO Dati …… Sintesi C. Chiusura (con pathos o senso di missione sociale e invito all’azione, ciò che bisogna fare) 21
  • 22. Preparati una scaletta!!! .. e studiala Se solo fai questo, avrai un buon successo come oratore Per preparare una buona scaletta, devi cercare di conoscere il più possibile circa i partecipanti 22- Public Speaking -
  • 23. Includi nella scaletta le domande da fare alla sala Non limitarti alla teoria, includi se puoi anche esercizi (se chiedi alla sala di farli, accertati che li facciano, altrimenti perdi presenza) Esercita bene la parte iniziale e la parte finale perché fanno la differenza nell’intervento Scriviti i punti focali del discorso in GRANDE così che tu possa vederli anche a distanza Cerca di non lasciare nulla al caso 23- Public Speaking -
  • 24. Fondamentale è la scelta dei mezzi da utilizzare per veicolare al meglio il messaggio: - Social : tempestivi / larga diffusione - Video: riflessione / apprendimento - Presentazione: condivisione / formazione 24- Public Speaking -
  • 25. Lavagna a fogli mobili: assicurati che il pennarello scriva e scrivi in modo leggibile (grande e chiaro) Blocchi per appunti: se ritieni che le persone debbano prendere appunti o servano fogli per svolgere esercizi 25- Public Speaking -
  • 26. Se hai deciso di usare una presentazione tieni presente i seguenti consigli: • Scrivi in grande sulle slide pochi appunti Per consentire a tutti di leggere tutto • Scopri uno alla volta i concetti che vuoi passare e non tutta la slide altrimenti mentre tu parli di una cosa le persone leggono il resto e si distraggono • Usa quanto più puoi immagini, foto, filmati rimangono più a lungo e fissano il concetto • Stampa la presentazione per l’intervento e gli appunti per avere una linea guida 26- Public Speaking -
  • 27. IL PRINCIPALE MOTIVO PER CUI FALLISCONO LE RIUNIONI AZIENDALI E’ L’IMPREPARAZIONE QUESTO E’ DOVUTO AL FATTO CHE I COLLABORATORI NON SONO CONSIDERATI COME DEI CLIENTI INTERNI 27- Public Speaking -
  • 28. Quanto detto per gli interventi ad un pubblico esterno vale a maggior ragione per gli incontri aziendali: - MIX PERSUASIVO - SCALETTA - PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI 28- Public Speaking -
  • 29. IL FATTO CHE LE PERSONE CI CONOSCANO NON RENDE PIU’ SEMPLICE LA COMUNICAZIONE MA AL CONTRARIO PIU’ DIFFICILE PERCIO’ OCCORRE PREPARARSI ANCORA MEGLIO 29- Public Speaking -
  • 30. SE DEVI PARLARE DI PROBLEMI O COSE CHE NON VANNO CURA MOLTO L’APERTURA E LA CHIUSURA POICHE’ SARANNO SULLA DIFENSIVA E DOVRAI ESSERE ABILE AD APRIRLI ALL’INIZIO E ATTIVARLI NEL FINALE 30- Public Speaking -
  • 31. RISPETTA E FAI RISPETTARE ORARIO DI INIZIO E TEMPI. I TUOI COLLABORATORI OLTRE AD ESSERE PIU’ ESIGENTI DEGLI ALTRI ASSORBONO I TUOI COMPORTAMENTI 31- Public Speaking -
  • 32. In primo luogo lo speaker si deve sentire responsabile per ciò che accade all’interno della platea e per come sono le persone interesse, stato d’animo, partecipazione dipendono esclusivamente dallo speaker 32- Public Speaking -
  • 33. VERIFICA CONTESTUALE INFORMALE Per capire se e come il tuo messaggio viene recepito guarda le persone negli occhi RIDONDANZA FUNZIONALE Ripeti più volte i concetti: per ricordarsi di un messaggio a distanza di un mese, questo deve essere ripetuto almeno 14 volte nel corso di una giornata di formazione GESTIONE DELLE DOMANDE Rispondere sempre alle domande COMUNICAZIONE A DUE SENSI Mantieni interazione con la platea 33- Public Speaking -
  • 34. Fai spesso domande alla platea, e appunta le risposte alla lavagna Se la platea è composta da più di 70-80 persone coinvolgila facendo domande chiuse per alzata di mano Usa il “Secondo Voi”, spesso e volentieri 34- Public Speaking -
  • 35. Spiega un dato e poi chiedi alle persone come lo applicherebbero Se puoi cerca di far arrivare loro al dato Non farti prendere dall’ansia di finire tutta la scaletta; se un dato coglie l’interesse della sala, fai anche meno di quello che avevi stabilito 35- Public Speaking -
  • 36. LA SALA SILENZIOSA E’ PERICOLOSA: il 50% del tempo la sala deve parlare (soprattutto se piccola) LA COMUNICAZIONE A DUE SENSI è + IMPORTANTE DEI DATI IL PARTECIPANTE QUANDO PARLA SALE DI TONO IL TONO DELLA SALA E’ PIU’ IMPORTANTE DELLA SCALETTA IL FORMATORE E’ IL COORDINATORE DEL SAPERE DELLA SALA IL FORMATORE FA ARRIVARE LA SALA AL DATO IL FORMATORE DEVE DIRE ALLE PERSONE CHE COSA DEVONO FARE DOPO IL CORSO 36- Public Speaking -
  • 37. Crea curiosità La curiosità stimola l’interesse delle persone e le spinge a fare domande Fai domande Le domande specifiche, dettagliate creano curiosità e interesse; possibilmente aiutati con immagini o illustrazioni Racconta una storia (magari tua personale) La gente ama le storie, ne viene coinvolta, le fa proprie 37- Public Speaking -
  • 38. Fai degli esempi Gli esempi e gli aneddoti aiutano a fissare i passaggi nelle spiegazioni, equivale a rendere reale al cervello un’idea o un concetto Includi se puoi degli esercizi Gli esercizi permettono alle persone di applicarsi e comprendere l’applicazione Usa metafore Le metafore sono allusioni ai fatti o concetti che, come gli esempi, servono a semplificare ed ancorare i concetti e le idee nel nostro cervello 38- Public Speaking -
  • 40. 40 CAUSA EFFETTO L’obiezione è un segnale di interesse, non devi essere permaloso Non dar torto alla persona: sei tu che non hai spiegato bene Se attacchi chi ti ha fatto l’obiezione, lo rendi un nemico - Public Speaking -
  • 41. Fai una domanda aperta: e.g. “in che senso?” o “mi faccia un esempio” la domanda aperta ti dà il tempo di pensare, ti fa capire meglio l’obiezione e mette nelle pesti chi te l’ha fatta Ricordati di comunicare con tutta la sala e non solo con chi ti ha fatto l’obiezione; se serve rendi pubblica l’obiezione 41- Public Speaking -
  • 42. Mantieni il controllo della sala sei tu che dirigi la comunicazione e decidi chi parla e chi non parla Dai apprezzamento alla persona che ti ha sollevato l’obiezione “Bene per questo punto”, “In effetti Lei ha ragione” Gestisci spiegando qualche dato aggiuntivo o fai gestire l’obiezione alla sala 42- Public Speaking -
  • 43. Dì alla persona qualcosa del tipo: “Questo è un ottimo punto. Ne parleremo tra poco” Nell’80% dei casi la persona non ti rifarà la stessa domanda Puoi usare questa tecnica fino a due volte; poi devi gestirla 43- Public Speaking -
  • 44. Quello che interviene sempre Dagli riconoscimenti; coinvolgi i singoli individui, altrimenti interviene sempre lui Quello che sa tutto lui E’ una persona che ha un senso di inferiorità. dagli riconoscimenti 44- Public Speaking -
  • 45. Quello fortemente critico Dallo in pasto alla sala, ma solo se la sala è già con te; mostrati divertito dai suoi interventi; Se interviene prima di avere la sala dalla tua parte, tieni ferme le tue convinzioni, e cerca di “insabbiarlo”; al primo break, affrontalo con un colloquio one to one e cerca di sanare la situazione; non permettergli di monopolizzare la riunione 45- Public Speaking -
  • 47. Un buon intervento richiede ETHOS, PATHOS e LOGOS Ethos la forza morale dell’oratore Pathos l’emozione con cui comunicare per suscitare emozioni Logos la logica per spiegare la correttezza dei ragionamenti che si portano avanti, delle idee, delle procedure, dei dati tecnici 47- Public Speaking -
  • 48. A. Non insegnare mai qualche cosa che tu stesso non fai con successo: gli altri ti osservano per verificare ciò che dici B. Studia i partecipanti per renderti conto se puoi insegnar loro qualcosa C. Continua a visualizzare nella tua testa quello che vuoi vadano a fare dopo il tuo intervento D. SII CONVINTO! 48- Public Speaking -
  • 49. ELIMINA LE DISTANZE Evidenzia la similitudine tra te ed i partecipanti “Anch’io sono come voi”. “Anch’io come voi cerco di vendere tutti i giorni…” REALTA’ Esprimi vero affetto e vero interesse per le persone che sono presenti in sala: per te loro sono importanti innanzi tutto come persone 49- Public Speaking -
  • 50. MOSTRA LA TUA VULNERABILITA’ Rivela i tuoi punti deboli e le tue vulnerabilità durante l’intervento, disarmerà la platea PARCHEGGIA IL TUO EGO Sii te stesso ma non essere arrogante o troppo concentrato su te stesso; cerca di essere autoironico 50- Public Speaking -
  • 51. Dì una frase con grande convinzione e con un tono di voce alto, poi abbassalo di colpo per la sintesi: nel momento in cui abbassi il tono di voce, l’interesse della sala aumenta Quando devi dire qualcosa di importante, aumenta la lunghezza delle pause tra una parola e l’altra Fai delle pause dove guardi la sala in silenzio Metti della suspense o del mistero (tipo racconta una storia che non si sa come andrà a finire) Ricordati che la persuasione deve includere come sua componente fondamentale anche l’estetica Emozionati 51- Public Speaking -
  • 53. L’emozione precede il desiderio di mettersi in azione!!! Per creare emozioni, devi essere convinto Per creare emozioni devi parlare all’anima e non alla testa dei partecipanti Ogni volta che nel corso di un intervento crei un’emozione, le persone si smuovono e decidono di cambiare qualcosa nelle proprie vite 53- Public Speaking -
  • 54. Alcuni fattori che creano emozione sono: Il tuo entusiasmo La tua empatia (= capacità di interpretare accuratamente le sensazioni dell’altra persona) Il fatto che tu comprenda e menzioni le difficoltà o pensieri intimi che le persone in sala hanno sperimentato o stanno sperimentando Il fatto che con piccole cose spesso possiamo scatenare grandi cambiamenti Valori come “libertà” e “onore” Rivelazioni riguardo a te stesso Per emozionare parla di cose che emozionano te 54- Public Speaking -
  • 55. Una parte logica che spieghi a fondo quali sono le procedure che devono essere intraprese e perché. Questa dovrebbe includere i passi esatti che la persona dovrebbe fare dopo la riunione Una parte emozionale, dove crei un’emozione nelle persone emozionandoti tu Se mentre fai passare il messaggio finale riesci ad emozionarti, hai fatto bingo! 55- Public Speaking -