Ce diaporama a bien été signalé.
Nous utilisons votre profil LinkedIn et vos données d’activité pour vous proposer des publicités personnalisées et pertinentes. Vous pouvez changer vos préférences de publicités à tout moment.

Openness: nuovi modi di vivere la Rete

Presentazione di open source, formati aperti e open government ai ragazzi della scuola

  • Identifiez-vous pour voir les commentaires

Openness: nuovi modi di vivere la Rete

  1. 1. Openness, un nuovo modo per vivere la Rete Flavia Marzano, Sonia Montegiove, Italo Vignoli
  2. 2. Rohit Chhiber, Flickr Software libero?
  3. 3. 5 motivi per scegliere software libero ?
  4. 4. La conoscenza non si tiene in un cassetto
  5. 5. Ciò che è trasparente è più sicuro
  6. 6. Io ho detto no al craccato
  7. 7. I soldi che risparmio li uso per formarmi
  8. 8. Le cose che scrivo si leggeranno per sempre
  9. 9. Pronti. Cosa scelgo?
  10. 10. LibreOffice Foto Untitled1_, Flickr per scrivere documenti, creare fogli di calcolo e presentazioni multimediali, per disegnare e scrivere formule matematiche
  11. 11. Gimp Foto Kristina Alexandor, Flickr (Gnu Image Manipulation Program), multi-piattaforma e multilingua, si usa per la rielaborazione di immagini raster e la grafica web
  12. 12. Openshot Potente editor video, permette di creare facilmente video creativi e professionali, animazione di immagini, etc
  13. 13. Rhythmbox Riproduttore di brani musicali e CD/DVD, consente la gestione di playlist, importazione di album, etc
  14. 14. Imagemagik Manipolare immagini. Richiede un po' di pazienza e di esperienza perché è un po' a basso livello, ma fa fare cose pazzesche!
  15. 15. Audacity Foto Andreina Shoeberlein, Flickr Registrare, editare ed elaborare suoni e musiche digitali. Permette di raggiungere una qualità audio eccellente!
  16. 16. Geogebra Prezioso strumento di rappresentazione di elementi geometrici ed equazioni
  17. 17. Scribus Foto Fred Seibert, Flickr Per realizzare cataloghi, volantini, poster, giornali, manifesti, riviste, libri, presentazioni in PDF interattive
  18. 18. Maxima Foto Untitled1_, Flickr per calcoli numerici e simbolici e grafici. Consente di tracciare funzioni e dati in due e tre dimensioni.
  19. 19. Stellarium Foto H. Raab, Flickr planetario gratuito per vedere un cielo in 3D e studiare le diverse costellazioni
  20. 20. Blender Foto Prototipo goes to Beijing, Flickr per realizzare immagini tridimensionali, animazione e modellazione 3D, giochi, applicazioni e ambientazioni 3D
  21. 21. Pencil animation Foto Untitled1_, Flickr per realizzare disegni 2D, animarli con effetti di movimento e zoom e aggiungere suoni ed effetti speciali
  22. 22. sonia@libreitalia.it @suxsonica
  23. 23. Open Government http://2.bp.blogspot.com/-cS_3Rvbr89Q/UQVFybgbCZI/AAAAAAAAB8Y/HyYWe5YHaqs/s1600/tag-cloud.png
  24. 24. Openness… Open Government, Open Data, Open Access, Open Source, Open Standard, Open Mind , Open Innovation (H. Chesbrough) e ogni altra modalità di condivisione e di collaborazione che rinunci all’esercizio di un atteggiamento proprietario sulla conoscenza e garantisca sostenibilità anche sostituendo la perniciosa Not Invented Here syndrome (NIH) con il più corretto slogan Proudly Found Elsewhere.
  25. 25. Piano eGovernment: che visione! “ ”il cittadino potrà ottenere ogni servizio pubblico, cui ha titolo, rivolgendosi ad una qualsiasi amministrazione di front-office abilitata al servizio, indipendentemente da ogni vincolo di competenza territoriale o di residenza” (2001) Public Administration The public servant is “IN”
  26. 26. Open Government Governo Aperto Tutte le attività delle PA devono essere aperte e disponibili per favorire azioni efficaci e garantire un controllo diffuso sulla gestione della cosa pubblica. Il rapporto tra PA e cittadino viene così ridefinito, spostando il focus della relazione… http://th05.deviantart.net/fs71/PRE/i/2011/269/2/e/i_watch_you_by_sashka_romashka-d4ayydz.jpg
  27. 27. Open Government Governo Aperto … da un approccio orientato all’erogazione dei servizi, in cui il cittadino è mero fruitore delle prestazioni erogate dall’amministrazione, ad uno basato sulla collaborazione, in cui il cittadino partecipa alle scelte di governo. http://igorsalomonedotnet.files.wordpress.com/2011/07/collaborazione.jpg
  28. 28. Open Government Governo Aperto L’Open Government si basa su trasparenza, partecipazione, collaborazione, principi che, se applicati adeguatamente, potrebbero migliorare gli schemi operativi dell’amministrazione pubblica e i relativi processi decisionali, accrescendo la fiducia nel cittadino e onorando la missione dell’amministrazione al servizio della comunità. http://us.123rf.com/400wm/400/400/jeffwqc/jeffwqc0905/jeffwqc090500022/4924344-piccola-pietra-in-luce-naturale-con-fiducia-parola- scritta-su-di-esso.jpg
  29. 29. Da Obama Tre principi da rispettare: 1. Trasparenza 2. Partecipazione 3. Collaborazione
  30. 30. Openness e PA http://bazaarvoiceblog.com/wp-content/uploads/openness.jpg PA
  31. 31. Da cittadino suddito a... Cittadino attivo!  Ascolto  Condivisione delle scelte  Comunicazione e collaborazione
  32. 32. Aprire i dati? 1. Quali dati? 2. Perché? 3. Che cosa ci faccio? http://3.bp.blogspot.com/-a4gGDlANIgk/UyspRkJ4u_I/AAAAAAAAAoI/ux1_CI_WUaI/s1600/obiettivo+numeri+colorati.jpg
  33. 33. Dati, indicatori, report… piangere non serve! • Global Gender Gap OCSE: Italia 69°  • Rapporto ITU: 29 su 37  • Rapporto Ookla: Italia 91° per velocità internet nelle case  • Eurostat: Italia ultima per spesa in cultura  • Innovation Union Scoreboard 2013 
  34. 34. Come S. Tommaso? OCSE – Rapporto PISA - I primi? • Shangai • Singapore • Hong-Kong • Taipen-Taiwan • Corea • Macao • Giappone
  35. 35. E se invece…
  36. 36. Open data Per dati di tipo aperto si intendono i dati che presentano le seguenti caratteristiche: 1. disponibili secondo i termini di una licenza che ne permetta l’utilizzo da parte di chiunque, anche per finalità commerciali; 2. accessibili attraverso le ICT, ivi comprese le reti telematiche pubbliche e private, in formati aperti… sono adatti all’utilizzo automatico da parte di programmi per elaboratori e sono provvisti dei relativi metadati;
  37. 37. Open data 1. sono resi disponibili gratuitamente attraverso le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, ivi comprese le reti telematiche pubbliche e private, oppure sono resi disponibili a cost marginali sostenuti per la loro riproduzione e divulgazione. http://www.ismb.it/sites/default/files/open%20data.jpg
  38. 38. I dati dall’Europa • il “valore” dell'informazione pubblica nella sola Europa ammonta a circa 140 miliardi di euro l'anno • i guadagni economici delle imprese che derivano dall’ open data: 40 miliardi di euro all’anno per la UE-27
  39. 39. Condividere • A che cosa si rinuncia? • Che cosa si guadagna?
  40. 40. Condividere… moltiplica!
  41. 41. I nativi digitali (1 di 2) I giovani sono per fortuna il nostro futuro... Il 92,5 per cento delle famiglie ha in casa un personal computer, il 48,2 per cento dei bambini naviga abitualmente sul web; sono gli uomini di domani e io conto solo su di loro! Questi ragazzi sono persone che usano chat, e-mail, giochi di ruolo, forum e blog e lo fanno per comunicare, per scegliere, per condividere... I giovani sono per fortuna il nostro futuro... Il 92,5 per cento delle famiglie ha in casa un personal computer, il 48,2 per cento dei bambini naviga abitualmente sul web; sono gli uomini di domani e io conto solo su di loro! Questi ragazzi sono persone che usano chat, e-mail, giochi di ruolo, forum e blog e lo fanno per comunicare, per scegliere, per condividere...
  42. 42. I nativi digitali (2 di 2) Gli uomini di domani sono pronti a partecipare, la politica di oggi deve proporre progetti, deve aiutare i giovani a ricominciare a sognare, deve riuscire a fare immaginare ai giovani il proprio futuro e deve aiutarli a combattere per migliorarlo.” Meno male che ci sono i nativi digitali! Gli uomini di domani sono pronti a partecipare, la politica di oggi deve proporre progetti, deve aiutare i giovani a ricominciare a sognare, deve riuscire a fare immaginare ai giovani il proprio futuro e deve aiutarli a combattere per migliorarlo.” Meno male che ci sono i nativi digitali!
  43. 43. Condivisione della Conoscenza
  44. 44. @flavia_marzano www.millenium.org/images/contenu/actus/Annonces/annonce-merci.jpg flavia(dot)marzano (@) gmail(dot)com it.linkedin.com/in/flaviamarzano/ www.statigeneralinnovazione. it www.wister.it
  45. 45. Standard ?
  46. 46. Babele dei Formati
  47. 47. Non Standard Circa 2000 AC
  48. 48. Non Standard Circa 2000 DC
  49. 49. Accesso Trasparente a Internet
  50. 50. Internet e lo Standard HTML ● E' stata la standardizzazione del formato HTML che ha consentito il decollo del web. E non solo il fatto che sia uno standard, ma il fatto che sia aperto e libero da royalty. [...] ● Se HTML non fosse stato libero e aperto, e fosse stato una tecnologia proprietaria, allora sarebbe nato il business della vendita di HTML e di tutti i prodotti concorrenti: JTML, LTML, MTML, ... [...] ● Questo significa che abbiamo bisogno degli standard, perché questo evita la competizione sulla tecnologia a questo livello, e alimenta il business del valore aggiunto costruito sulla piattaforma. Tim Berners-Lee (W3C, inventore del world wide web)
  51. 51. Open Document Format la scelta che permette di scegliere
  52. 52. ODF è il formato di LibreOffice
  53. 53. Nessuna Interoperabilità
  54. 54. Falsa Interoperabilità
  55. 55. Non Standard Circa 2000 DC
  56. 56. Vera Interoperabilità
  57. 57. Standard Circa 2000 DC
  58. 58. Colore ?
  59. 59. Cervello Rosso
  60. 60. Computer FF0000
  61. 61. Colore #FF0000 ODF (LibreOffice) ● Writer fo:color="#FF0000" ● Calc fo:color="#FF0000" ● Impress fo:color="#FF0000" OOXML (MS Office) ● Word w:color w:val="FF0000" ● Excel color rgb="FFFF0000" ● PowerPoint a:srgbClr val="FF0000"
  62. 62. SW Contenuto Vecchio Stile Contenuto strettamente legato all'applicazione che lo genera Controllo in mano a chi sviluppa l'applicazione e non all'utente SW SW SW Contenuto Nuovo Stile Contenuto rappresentato attraverso uno standard aperto che non viene controllato da un unico vendor, per cui più applicazioni possono crearlo e modificarlo Controllo in mano all'utente e non al software vendor ODF alla Base dell'Interoperabilità
  63. 63. Effetti Collaterali: PowerPoint
  64. 64. Effetti Collaterali: LibreOffice
  65. 65. Controllo sull'Apprendimento
  66. 66. Libertà di Apprendimento
  67. 67. Libertà ● Diritto sancito dalla Costituzione Italiana così come ● Neutralità delle istituzioni educative ● Pari opportunità per tutti gli studenti
  68. 68. Grazie ● a Piero Calamandrei ● a voi per l'attenzione ● a Sonia e Flavia Italo Vignoli italo@libreitalia.it @italovignoli

×