Ce diaporama a bien été signalé.
Nous utilisons votre profil LinkedIn et vos données d’activité pour vous proposer des publicités personnalisées et pertinentes. Vous pouvez changer vos préférences de publicités à tout moment.

Composite Apps

1 073 vues

Publié le

La mia presentazione al DominoPointDay 2007

Publié dans : Business
  • Soyez le premier à commenter

  • Soyez le premier à aimer ceci

Composite Apps

  1. 1. Sponsored by Composite applications Integrazione di applicazioni diverse Autore: Stefano Mastella Professione: Notes developer e consultant
  2. 2. Agenda <ul><li>Architettura orientata ai servizi (SOA) </li></ul><ul><li>Web Services </li></ul><ul><li>WSDL </li></ul><ul><li>Composite applications </li></ul><ul><li>Composite applications in Notes 8: esempi </li></ul>
  3. 3. Composite applications in pillole <ul><li>Insieme di interfacce utente unite per una necessità di business </li></ul><ul><li>Modello di programmazione comune a Notes e ai portali </li></ul><ul><li>Flessibilità e ri-usabilità </li></ul>
  4. 4. C’era una volta…
  5. 6. SOA – Definizione Un paradigma per l'organizzazione e l'utilizzazione delle risorse distribuite che possono essere sotto il controllo di domini di proprietà differenti. Fornisce un mezzo uniforme per offrire, scoprire, interagire ed usare le capacità di produrre gli effetti voluti consistentemente con presupposti e aspettative misurabili. Organization for the Advancement of Structured Information Standards (OASIS)
  6. 7.
  7. 8. Web Services – Definizione Un Web Service è un sistema software progettato per supportare l‘interoperabilità tra diversi eleboratori su di una medesima rete; caratteristica fondamentale di un Web Service è quella di offrire un’interfaccia software (descritta in un formato automaticamente elaborabile quale, ad esempio, il WSDL) utilizzando la quale altri sistemi possono interagire con il Web Service stesso attivando le operazioni descritte nell'interfaccia tramite appositi &quot;messaggi&quot; inclusi in una &quot;busta&quot; SOAP: tali messaggi sono, solitamente, trasportati tramite il protocollo HTTP e formattati secondo lo standard XML. W3C Consortium
  8. 9. Web Services – Modello architetturale
  9. 10. WSDL Web Service Description Language Il Web Services Description Language ( WSDL ) è un linguaggio formale in formato XML utilizzato per la creazione di &quot;documenti&quot; per la descrizione di Web Services. Mediante WSDL può essere, infatti, descritta l’interfaccia pubblica di un Web Service ovvero creata una descrizione, basata su XML, di come interagire con un determinato servizio. Le operazioni supportate dal Web Service ed i messaggi che è possibile scambiare con lo stesso sono descritti in maniera astratta e quindi collegati ad uno specifico protocollo di rete e ad uno specifico formato.
  10. 11. WSDL Web Service Description Language <ul><li>Un &quot;documento&quot; WSDL contiene infatti, relativamente al Web Service descritto, informazioni su: </li></ul><ul><li>cosa può essere utilizzato (le &quot;operazioni&quot; messe a disposizione dal servizio); </li></ul><ul><li>come utilizzarlo (il protocollo di comunicazione da utilizzare per accedere al servizio, il formato dei messaggi accettati in input e restituiti in output dal servizio ed i dati correlati) ovvero i bindings del servizio; </li></ul><ul><li>dove utilizzare il servizio (cosiddetto endpoint del servizio che solitamente corrisponde all'indirizzo - in formato URI - che rende disponibile il Web Service) </li></ul>
  11. 12. WSDL Web Service Description Language La versione 2.0 è diventata W3C Recommendation il 26 giugno 2007 WDSL 2.0 eredita tutte le migliorie introdotte in WS-I Basic PRofile , e introduce o affina caratteristiche come l'ereditarietà, l'importazione di funzioni, la descrizione degli errori e il supporto (ora definito &quot;completo&quot;) ad HTTP e SOAP.
  12. 13. WSDL – Esempio
  13. 14. Modello comunicazione C.A. Property Broker WSDL
  14. 15. Esempio LotusScript Dim pb As NotesPropertyBroker 'New PropertyBroker code Set pb = s.GetPropertyBroker Dim pbInputProperty As NotesProperty, pbContext As Variant pbContext = pb.InputPropertyContext 'array of NotesProperty objects Set pbInputProperty = pbContext(0) 'handle to first NotesProperty object Dim InputPropertyName As String, NameSpace As String InputPropertyName = pbInputProperty.Name 'name of NotesProperty object NameSpace = pbInputProperty.NameSpace 'namespace of NotesProperty object Dim pbValue As Variant pbValue = pb.getPropertyValue(InputPropertyName) 'array values of NotesProperty category = pbValue(0) 'first value from array NotesProperty object SkipPropertyBroker: If category = &quot;&quot; Then Exit Sub Call uidb.OpenView(&quot;2. AuthorThreaded&quot;, author + &quot;&quot; + category, False, False) Exit Sub err4719: Print &quot;Error &quot; & Str(Err) & &quot;: &quot; & Error$ Resume skipPropertyBroker
  15. 16. Esempio
  16. 17. Nuova voce in Designer
  17. 18. Creazione tipi
  18. 19. Definizione proprietà
  19. 20. Definizione azioni con input
  20. 21. Definizione azioni con output
  21. 22. Nuova applicazione composita
  22. 23. Nuova applicazione composita
  23. 24. Aggiunta componenti
  24. 25. Aggiunta componenti
  25. 26. Aggiunta componenti
  26. 27. Aggiunta componenti
  27. 28. Aggiunta componenti
  28. 29. Distribuzione componenti
  29. 30. Wiring componenti
  30. 31. Wiring componenti
  31. 32. Wiring componenti
  32. 33. Inserimento componenti non Notes
  33. 34. Wiring componenti
  34. 35.
  35. 38.
  36. 39. … e vissero felici e contenti
  37. 40. I Nostri Sponsor Gli Autori Daniele Grillo Claudio Meregalli Giuseppe Grasso Gli Speakers Daniele Vistalli Fabrizio Marchesano Giorgio Blangetti Stefano Mastella Enzo Stanzione Marco Fabbri Lui Davide Pannuto

×